Scandinavian It Girl

HyggeLagom sono due termini nordici che indicano rispettivamente la creazione di un senso di intimità e di un’atmosfera accogliente, e qualsiasi cosa sia dotata di moderazione, quindi il rifiuto di ogni eccesso o esagerazione. Pare che la qualità della vita dei paesi della penisola scandinava si basi proprio su questi due principi, che generano inevitabilmente appagamento e equilibrio interiore. Questi paesi sono caratterizzati da una mentalità diametralmente opposta alla nostra, basti pensare che nella loro forma mentis è radicata l’abitudine di rompere molto presto (per noi in modo assai prematuro) il legame tra figli e genitori, per facilitarne l’autodeterminazione, e l’affermazione nel mondo lavorativo.

Senso civico, autoregolamentazione, inclinazione alla condivisione e spiccato senso del gusto sono solo alcune delle caratteristiche delle popolazioni nordiche.

I paesi del nord Europa sono delle vere fucine di talenti e di eccellenze, non è un caso che alcuni dei brand ormai noti nel fashion system, H&M, & Other Stories, Cos, Arket, Ganni e Acne Studios, abbiano radici proprio nella penisola scandinava, più precisamente a Stoccolma. Non è neanche un caso che, tra le storiche fashion week di Milano, Parigi, Londra e New York, nelle ultime stagioni i riflettori si siano accesi su molteplici manifestazioni della moda del nord Europa. Oslo, Copenhagen e Stoccolma si sono trasformate in mete imperdibili per addetti ai lavori e fashionistas, conquistando l’attenzione dei media internazionali grazie alle tendenze street style catturate fuori dalle passerelle.

Se it di it girl designa quelle ragazze che per il loro innato fascino ed il loro modo intrigante di vivere e relazionarsi, riescono ad attirare attenzione attorno a sé e alla loro immagine, allora può darsi che le nuove it girl siano le ragazze scandinave di cui vi parleremo in questo articolo.

Gambe chilometriche, chiome biondissime e allure super chic, le influencer del nord Europa hanno poco a che vedere con chi crede che essere addetto al settore implichi necessariamente avere un aspetto da circo, schiavo dell’accessorio più estroso del pianeta, appena coniato (e, of course, logato) dalla maison del momento.

Ecco chi si cela dietro i profili Instagram che vi consigliamo di seguire immediatamente:

Darja Barannik,  fashion editor e giornalista russo-norvegese. Ecco l’instagram dell’influencer dal viso scolpito negli Urali.

Pernille Teisbaek, Fashion Director deal magazine danese ALT e Eurowoman e Creative Director di Social Zoo. Visita il suo Instagram.

Tine Andrea è una veterana della fashion scene Norvegese. Visita il suo Instagram .

Freja Wewer ha collaborato come modella per i più importanti brand del mondo, sbircia i look unici e androgini che l’hanno fatta definire “The Queen of Cool” dai fashion magazine Danesi.

Emili Sindlev oltre ad ispirare I suoi follower su Instagram, Emili lavora come stylist per Eurowoman e diversi programmi tv danesi.

Jeanette Friis Madsen Fashion Editor di Costume Denmark.

Janka Polliani – giornalista e sylist per diversi programmi di moda, visita il suo Instagram.

 

 

 

Be first to comment