Corti da Oscar

La notte degli Oscar non sono solo a Hollywood e non è solo  il grande cinema internazionale a smaniare per l’assegnazione di una o più statuette, anche piccole perle semisconosciute. Parliamo del premio dedicato ai cortometraggi, spesso capolavori che durano una manciata di minuti, provenienti da tutto il mondo. Come ogni anno anche per l’edizione in corso è stata selezionata la cinquina finalista.
Ecco i trailer con un pò di descizione:

Pitääkö mun kaikki hoitaa? (Do I Have to Care of Everything?), Regia di Selma Vilhunen (Finlandia, 7 minuti). Mamma Sini si sveglia presa dal panico: bisogna andare a un matrimonio ed è già tardi. Sini si deve occupare di tutto mentre i marito e i due figli non sembrano essere molto d’aiuto. Che fine hanno fatto i vestiti e il regalo? Già vincitore all’Helsinky Short Film Festival, all’Aspen Short Film Festival e al Budapest Short Film Festival.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=D0XJRHxK4Y8

Helium , Regia Anders Walter (Danimarca, 23 minuti). Il piccolo Alfred sta morendo e ne è consapevole ma la cosa che lo rattrista di più è un’altra: il paradiso sembra un luogonoiosissimo. A strappare un sorriso al bambino ci pensa allora Enzo, eccentrico inserviente dell’ospedale, con le sue storie sul mondo fantastico di Helium.

Avant que de tout perdre (Just Before Lose Everything) , Regia di Xavier Legrand (Francia, 30 minuti). Mentre i suoi figli fingono di andare a scuola, Miriam si affretta a per portarli con lei al lavoro, dove spiegherà al capo che deve lasciare la città… Già passato al Milano Film Festival e vincitore al Brussels Short Film Festival, al City of Lights di Los Angels e al Clermont-Ferrand International Short Film Festival.

Aquel no era yo (That Wasn’t Me),  Regia di Esteban Crespo (Spagna, 24 minuti). Paula, spagnola, e Kaney, africano, non hanno niente in comune, ma le loro vite si uniranno per sempre a causa di un letale colpo di pistola. Già vincitore ai Goya spagnoli, al People’s Film Festival, al Sardinia Film Festival, al San Marino International Film Festival e al Salento Finibus Terrae International Film Festival.

https://www.youtube.com/watch?v=pfbDN94UucU

The Voorman Problem, Regia di Mark Gill (Regno Unito, 13 minuti). Il Dr. Williams (Martin Freeman, Lo Hobbit) viene chiamato per esaminare l’enigmatico Mr Voorman, galeotto con una strana fissazione: è convinto di essere Dio. Già nominato ai Bafta e vincitore al St Louis Film Festival, al Fastnet Film Festival e al Let’s All Be Free Film Festival.

http://youtu.be/_aNyXNYeiwA

Il Teatro Parenti di Milano dedicherà ai cinque film due giorni di proiezioni, sabato 22  e domenica 23. Qui tutte le info.
Non mancate!

Tags from the story
, ,
Written By
More from Emira M'sakni

Lo Sapevate Che…

Il Lampone, il cui nome scientifico è Rubus idæus, è un arbusto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *