ORIGAMI – LA PIEGA DI STILE

Da semplici strisce di carta piegate in forme geometriche e legate con un filo o unite ad una bacchetta di legno per delimitare gli spazi sacri della religione shintoista, gli origami (ori-piegare, kami-carta) sono divenuti parte indiscussa della cultura giapponese.
Per le festività, come ad esempio il Capodanno, tradizione vuole che tutti gli origami conservati in casa ed i pannelli di carta alle pareti vengano sostituiti e si realizzino delle splendide cartine augurali. A San Valentino invece, le donne usano l’origami per confezionare piccoli o grandi astucci che verranno riempiti di dolci per il loro amato.
E’ grazie ad Akira Yoshizawa ( 14/3/1911 – 14/3/2005)  che l’origami ha trovato estimatori ed appassionati in tutto il mondo. Lavoratore in una fabbrica consegue il titolo di disegnatore tecnico come studente serale, utilizzando l’arte dell’origami per spiegare i problemi geometrici. Lasciata la fabbrica per dedicarsi completamente alla sua passione, creerà più di 50.000 modelli.
Non a torto viene definito il più grande maestro di origami, in quanto si deve a lui e alla tecnica del “wet folding”, (che permette forme arrotondate e dona un aspetto scolpito), l’elevazione dell’origami a vera e propria forma d’arte.

Tags from the story
, ,
Written By
More from booom

UN OLIO ESSENZIALE PER OGNI EMOZIONE

Si chiama aromacologia la disciplina che studia le proprietà e gli effetti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *