“300 – L’alba di un impero”

Ritorna al cinema il conflitto tra greci e spartani, “300 – L’alba di un impero”.
Quando è stata l’ultima volta che il sequel di un film vi ha colpito più dell’opera prima?
Le aspettative che si ripongo nel seguito di un film sono talvolta difficili da appagare, e in questo caso ci troviamo a conoscere un nuovo eroe. In “300 – L’alba di un impero” si ripercorrono le vicende della battaglia di Capo Artemisio tra Greci e Persiani, avvenuta negli stessi giorni in cui i valorosi 300 Spartani guidati da l loro re, Leonida, affrontarono l’avanzata Persiana nella battaglia delle Termopili. Il protagonista di questo nuovo scenario è lo stratega ateniese Temistocle. L’eroe affronta la sanguinaria Artemisia, regina di Caira, alleata di Serse I sovrano di Persia. Ciò che rende avvincente questo nuovo capitolo è sicuramente il personaggio dell’antagonista, Artemisia. La storia che ci insegnano non racconta le vicende delle donne guerriere, ci ripropongono perlopiù immagini femminili associate alle figure delle martiri o piuttosto a quella delle sante, ma il ruolo delle guerriere o soldatesse di certo non è un tema di spicco. Cosa pensiamo delle donne che non rispettano i ruoli sessualmente definiti a riguardo della guerra e dell’utilizzo delle armi?L’argomento appare particolarmente spinoso dal punto di vista ideologico, ma molto interessante. Le ambientazioni, cosi come gli effetti speciali utilizzati nelle scene degli scontri, non tradiscono gli amanti del genere graphic novel. Gradevole anche la scelta dark-punk per i costumi, che rende l’armata persiana simile a quella dei vampiri nelle moderne raffigurazioni hollywoodiane.

Consiglio “300 – L’alba di un impero” a coloro che amano cimentarsi grazie all’arte cinematografica in scontri epici e leggendari, ma riuscirete a sopravvivere senza l’amato Leonida?

by Claudia Felline

Tags from the story
, , ,
More from Claudia Felline

Ti ricordi di me?

Dove avete incontrato per la prima volta il vostro amore? E se...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *