Per chi non ha niente,il calcio è tutto

Oggi ho voglia di tornare indietro nel tempo, a circa 4 anni fa in concomitanza con i Mondiali in Sudafrica. Era da tempo che volevo renderne omaggio .

Un viaggio lungo 7 mesi tra terre polverose, spiagge sabbiose e campi rigogliosi ed un unico comune denominatore: il calcio. Jessica Hilltout, fotografa di origine belga, ha attraversato il continente africano per testimoniare la radicata passione per questo gioco e quanto può influenzare sul morale della popolazione più povera. Gli scatti, emozionanti davvero, sono stati raccolti in un libro/ progetto chiamato “Amen- Grassroots Football” (letteralmente “le radici del calcio”). Palloni fatti in casa con sacchetti di plastica, vecchi calzini, stracci, spaghi, cortecce d’albero, ma le immagini saranno decisamente più esaustive delle parole. La magia di uno sport che a qualunque livello, in qualunque luogo e in  qualunque modo riesce a regalare le emozioni ed i sorrisi più puri senza contaminazioni.

Written By
More from Emira M'sakni

Face Of The Month

Candice Swanepoel ( 20 ottobre 1988) è una To model sudafricana sudafricana,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *