un posto dove non esistevano regole…STUDIO 54

“Un certo Steve Rubell aveva un sogno…organizzare la più grande festa che si fosse mai vista e farla durare in eterno. Creò un mondo che divenne qualcosa di reale, dove una reginetta di 80 anni poteva scatenarsi fino all’alba, dove le modelle si univano ai meccanici, gli idraulici ballavano con le principesse; un posto dove nn c’era spazio per le etichette… un posto dove nn esistevano regole.” 254-ovest della 54a Strada a Manhattan, tra la Settima e l’Ottava Avenue
NEW YORK – STUDIO 54

Tumulto-da-porta-da-Studio-54
Tumulto-da-porta-da-Studio-54
Andy-Warhol-Brooke-Shields-Steve-Rubell
Andy-Warhol-Brooke-Shields-Steve-Rubell
Patti-Hansen
Patti-Hansen
Tina-Turner-Cher-Cheryl-Tiegs-Rod-Stewart
Tina-Turner-Cher-Cheryl-Tiegs-Rod-Stewart
Sylvester-Stallone-Andy-Warhol
Sylvester-Stallone-Andy-Warhol

More from Gianluca Trebbi

Il Parka

Da Military clothing, a icona sociale, oggi un vero è proprio must...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *