LATTE DI MANDORLA

Il latte di mandorla è un composto di mandorle, zucchero ed acqua, la cui preparazione risulta documentata già a partire dal Medioevo.  (Produzione: in una proporzione di 2/3 di mandorle e 1/3 di zucchero, le mandorle pelate e finemente triturate vanno unite allo zucchero. La pasta ottenuta si pone in un canovaccio a maglia larga e questo viene messo in infusione in acqua per almeno 6 ore. Trascorso questo tempo il liquido è pronto da gustare.) La sua composizione puramente vegetale lo ha reso particolarmente adatto durante i periodi di digiuno previsti dal cristianesimo e non solo. Infatti la sua diffusione va dalla penisola iberica fino all’Asia.

Ricco di acidi grassi polinsaturi, proteine e calcio, a differenza del latte vaccino non acidifica il sangue e quindi non favorisce l’osteoporosi, causata non tanto da carenza di calcio, quanto da eccesso di proteine animali. Inoltre possiede una discreta quantità di antiossidanti, tra cui il tocoferolo e la vitamina E; non contiene colesterolo.

E’ una bevanda molto rinfrescante se gustata fredda sotto al sole, da sola o in aggiunta al caffè. Si può prendere al posto del latte a colazione, o per frullati alla frutta. Principalmente in sud Italia vi si realizzano molti dolci, mentre i paesi asiatici vi arricchiscono piatti salati o salse come il curry.

La sua versatilità e bontà si può sfruttare anche nella cosmesi, come struccante delicato ed emolliente, o per impacchi e maschere che donano elasticità e morbidezza alla pelle (pare che Giuseppina Bonaparte amasse questi trattamenti di bellezza).

Tags from the story
, ,
Written By
More from booom

LEG CONTOURING

L’abbronzatura delle gambe si ottiene più lentamente perché in questa parte del...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *