DILEMMI MORALI…IN CHE LINGUA?

Volontari di 4 paesi (Usa, Francia, Israele e Corea ) hanno partecipato ad uno studio dell’Università di Barcellona sull’influenza della lingua parlata nelle scelte che si compiono. Al classico dilemma morale: se fossi su un ponte con uno sconosciuto corpulento accanto, sotto di voi stesse passando un piccolo treno e sui binari ci fossero 5 persone intrappolate, salvereste loro la vita, ingombrando il passaggio del treno con la mole dello sconosciuto spingendolo giù dal ponte?, la risposta non è sempre univoca. Se il quesito viene posto nella propria lingua madre la spinta è considerata da molti immorale. Non vale lo stesso per una lingua conosciuta, ma differente dalla propria.

Gli autori dello studio sostengono che quando si parla una lingua straniera la componente emozionale dei processi mentali diminuisce, permettendo una riflessione più oggettiva e astratta. Si è portati a compiere scelte meno impulsive, dirette al bene comune, come appunto sacrificare una vita per salvarne di più.

Tags from the story
, ,
Written By
More from booom

DOLCE & GABBANA FOR MAGNUM

Appartenete alla categoria di quelli che non rinunciano ad un buon gelato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *