Lo stile Max.Tan SS 15

L’infinito può essere tutto ma è anche niente. La collezione Spring/Summer 2015 introduce il concetto astratto di tutto è probabile e impossibile, senza limiti, senza legami, nono convenzionale.
Sarà possibile per un capo non avere limiti?  Nessun orlo convenzionale?
L’esplorazione di questa idea inconsueta da come risultato abiti senza orli; le estremità di un abito si allunga e si risvolta e si trasforma in un altro capo…l’orlo di un abito si fonde in una giacca, trasformando due pezzi in un unico capo.
Le maniche sono unite a pezzi di tessuto che leggeri svolazzano dietro chi indossa l’abito. Ispirate dalle curve del simbolo dell’infinito, cuciture curve sono usate per creare la silhouette principale della collezione. I capi si appoggiano morbidamente sul corpo di chi li indossa, riuscendo contemporaneamente a creare grandi forme avvolgenti.

“L’impossibilità di definire l’infinito è comunque parte della definizione dell’infinito.”

Seria ma mai severa, minimale ma mai semplice, fragile ma mai debole. Esperimenti con tagli imprevedibili e idee semplici che si espandono all’infinito sono le linee guida che definiscono il linguaggio Max.Tan. Massimizzando idee minimali, i risultati di questo linguaggio complesso a volte sono un raffinato e interessante esperimento che fa esplodere le proporzioni classiche.
Grandissima attenzione della maison è riferita alla sartorialità e al drappeggio per creare silhouette inaspettate con mood austeri, ma mai tristi. I tessuti giocano con i volumi, forme e uso di un abito, maschile, femminile, oversize, undersize, decostruzione, ricostruzione e trasformazione.
Questi sono gli elementi e le coppie di contrasti che informano il DND di Max.Tan.

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Emira M'sakni

Gucci Men F/W 2015

Romantico moderno, contemporaneo anticonformista. L’Uomo dell’Autunno / Inverno 2015-16 di Gucci celebra...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *