Lo Sapevate che… Le Pere

Pera, si intende il frutto (in realtà come per la Mela si tratta di un pomo, quindi di un falso frutto) delle piante appartenenti al genere Pyrus di cui fanno parte molte differenti specie tra cui la più importante e conosciuta è il Pyrus communis. Originario dell’Asia occidentale, dove è ancora presente in forma spontanea, il pero è oggi coltivato in forma intensiva in Cina ed Europa, soprattutto in Italia, Spagna, Francia e Germania. In Italia la produzione è concentrata nel settentrione, con l’Emilia-Romagna che fornisce da sola oltre il 50% del totale nazionale. Affine alla Mela, la Pera è un frutto presente in diverse varietà distinguibili, oltre che per la forma, anche in base ai colori della buccia. In ogni caso, tutte le varietà di Pera possiedono notevoli proprietà benefiche:
ABATE
Anche in questo caso l’Emilia Romagna la fa da padrona, seguita a distanza dal Veneto. Le caratteristiche principali sono il collo allungato, la buccia verde rugginosa e la polpa succosa e zuccherina. Il nome completo (Abate Fétel) deriva dal monaco francese che la selezionò verso la metà del XV secolo.
DECANA
Grossa e tondeggiante, con una polpa dolce e soda perfetta per cucinare marmellate e salse. È originaria della Francia, dove è stata selezionata all’inizio dell’Ottocento, ed è diffusa soprattutto in Emilia Romagna (dove si coltiva l’80% della produzione italiana).
KAISER
Nota anche col nome di pera Imperatore Alessandro, si riconosce grazie alla forma regolare e alla buccia color marrone. Ha una polpa bianco giallastra succosa e croccante, che si presta al consumo fresco come alla cottura.
CONFERENCE
Si trova sulle bancarelle da inizio novembre, fino alla primavera. Ha una forma allungata, dimensioni medie, buccia verde con macchie rugginose e una polpa molto succosa e dolce. Originaria dell’Inghilterra, viene coltivata in Italia sin dalla metà del secolo scorso, soprattutto in Emilia e Veneto.
WILLIAMS
Selezionata nella seconda metà del Settecento in Inghilterra, è la più coltivata in Italia, in particolare in Emilia Romagna. Ha una polpa succosa, sia nella varietà gialla come in quella rossa (che però è frutto estivo), ed è largamente utilizzata nella produzione di succhi e sciroppi. Ideale anche per macedonie e frullati

Le pere oltre a contenere molte vitamine (soprattutto A, B1, B2, C ed E), sono ricche di fibre (soprattutto nella buccia) estremamente utili per il buon funzionamento dell’intestino. Il sorbitolo in essa presente favorisce la digestione e apporta benefici all’arcata dentaria. La pectina è un’altra importante sostanza contenuta nella Pera. Questa, oltre a stimolare la diuresi, aiuta la regolazione dei movimenti intestinali. L’alto contenuto di potassio presente nella Pera rende questo frutto adatto ad una dieta iposodica, metre il boro, facilita l’organismo a fissare il calcio, contrastando così gli effetti dell’osteoporosi. Tra le tante proprietà della Pera, troviamo quella antiossidante che aiuta non solo nella prevenzione di ictus, ma anche a proteggere le cellule dei radicali liberi. Indicata per chi deve tenere sotto controllo la pressione arteriosa, la Pera si presta anche per combattere focolai infiammatori. Inoltre, la Pera, grazie al suo alto contenuto di fruttosio e glucosio, può essere usata per accumulare una buona riserva di energia che si può rivelare molto utile nei casi di spossatezza o di attività sportiva.

Ricetta per la confettura di pere:
Ingredienti:
-3 kg di pere
-2,250 Kg di zucchero
-1 litro di acqua
-1 stecca di cannella.
Lavare le pere, pelarle e tagliarle in 4 spicchi.Eliminare torsolo e picciolo e passatele in acqua fredda. Sbollenate le pere per 2 minuti nell’acqua bollente e sgocciolatele.
In una pentola preparate uno sciroppo con lo zucchero e l’acqua (attenzione a non far cuocere lo sciroppo altrimenti poi le pere induriscono). Quando lo zucchero è sciolto aggiungete le pere, la cannella e fate cuocere a fuoco vivo per 45 minuti. Versate nei vasi e chiudeteli.
Marmellata-di-pere

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Emira M'sakni

Isabella Blow

“Perché indosso cappelli vistosi? Non voglio essere baciata da tutti. Voglio essere...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *