ARTIST OF THE MONTH

È l’incarnazione del diavolo tentatore, che con la sua abilità manipola le povere anime dei comuni mortali per arrivare al sommo piacere della perversione morale andando contro ad ogni legge etica e religiosa?
Oppure è, semplicemente, un uomo con le sue sofferenze, fragilità e tenerezze? Un uomo pentito e convertito?

Chi è veramente Oscar Wilde? Una domanda veramente ardua a cui non si potrebbe risponde senza averlo conosciuto di persona, avergli parlato, vissuto… insomma senza aver assaporito direttamente il fascino della persona che è stato e l’incanto delle sue parole.
“Basil Hallward è quello che credo di essere, Henry Wotton è come il mondo mi dipinge e Dorian Gray è quello che mi piacerebbe essere” così Wilde si autodefinì citando i personaggi del suo eccellente capolavoro “Il ritratto di Dorian Gray”.

Poeta, scrittore, saggista aforista e giornalista è Oscar Fingal O’Flahertien Wills Wilde ovvero Oscar Wilde: uno dei massimi esponenti della letteratura inglese in epoca Vittoriana.
Per tanti Wilde è il dandy per eccellenza, l’icona “gay” ma sarebbe ingiusto soffermarsi a queste definizioni e tralasciare il resto, tralasciare il grande uomo che è stato!
Wilde, anzi tout simplement Oscar, è il rivoluzionario con l’arma di rose costituita da parole eleganti, è l’anticonformista che ha sfidato religioni, etica e legge per risaltare il suo vero essere: l’essere omosessuale combattendo tutti i pregiudizi e fobie, ha combattuto per i diritti di ieri, di oggi e di domani.
Non passa nemmeno un giorno che in qualche parte del mondo non venga trasmessa una sua commedia, letta una sua opera perché Oscar è ancora vivo tra noi: tra i wildiani e gli anti-wildiani perché, come disse egli stesso, “In ogni istante della vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati.”

More from Sourour Medranou

Accadde oggi: 6 gennaio

2014- E’ il sesto giorno dell’anno, la Chiesa festeggia l’Epifania cattolica, Sant’Andrea...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *