IL BAMBU’

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.spaghettimag.it/home/wp-content/themes/simplemag/formats/format-standard.php on line 28

Il bambù è un’erba gigante ( la più veloce e resistente al mondo), originaria dell’Asia, Africa e dell’America che conta ca.2000 varietà. Per la sua natura e struttura viene visto come materia prima innovativa, in grado di coniugare aspetti ecologici, sociali ed industriali.

Innanzitutto cresce velocemente senza bisogno di pesticidi anche su terreni difficili e  si rigenera da solo. Una sua foresta poi rilascia il 35% in più di ossigeno nell’aria rispetto ad un bosco di pari estensione.

Inoltre è un ottimo materiale per l’edilizia, perché resiste alla compressione 5 volte più del cemento e ha una resistenza alla trazione 1,2 volte superiore all’acciaio. Non è da sottovalutare un’altra caratteristica: la sua flessibilità. Risorsa preziosa nella costruzione di case, poiché le case in bambù di Armenia e Colombia hanno resistito molto meglio alle scosse di terremoti rispetto a quelle in calcestruzzo. Ecco quindi che molti architetti coniugano il bambù ad altri elementi per le loro opere..un esempio è il terminal 4 dell’aeroporto di Madrid Barajos.

Non solo edifici, anche oggetti possono essere costruiti con il bambù. In Asia gli strumenti musicali vengono prodotti da millenni con questa canna e oggi è persino possibile comprare chitarre elettriche interamente fatte a mano con il bambù. Come non citare poi le biciclette, anche esse di bambù,

Ma il must è sicuramente la Bamboo Bag di Gucci, che nel 1947 utilizzò per primo le canne importate dal Giappone e lavorate a fiamma per forgiare il manico ad U della borsa cult.

Non finisce qui, perché il bambù non è solo sostenibile, ecologico e pronto per essere lavorato, ma lo si può mangiare ( i germogli di bambù ricchi di proteine e sali minerali sono immancabili nei ristoranti asiatici), ed è persino un prezioso alleato nella cura del corpo. L’estratto dei germogli rigenera i tessuti ossei ed il collagene aiutando tra l’altro a prevenire rughe e cellulite.

Pianta fantastica, vero? C’è chi ne era talmente appassionato da aver creato nel 1856 ad Anduze nella Francia del Sud, la Bambouseraie de Provence. Il botanico E.Mazel è il creatore di questa, prima piantagione europea di bambù, con un parco, monumento nazionale francese, che ne ospita 200 tipi e si estende su 34 ettari.

Tags from the story
, , ,
Written By
More from booom

IL PUZZLE

Nel 1760 John Spilsbury, cartografo di origini londinesi, per insegnare meglio la...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *