Un ritratto per ogni droga

Che effetto hanno le droghe sul cervello? La risposta può essere trovata osservando le opere di Bryan Lewis Saunders, pittore che si è autoritratto dopo aver assunto diverse sostanze stupefacenti.
Era 30 marzo 1995 quando Bryan Lewis Saunders decise di intraprendere un progetto artistico: realizzare un autoritratto al giorno sotto l’effetto di droghe. Progetto, che gli ha provocato alcuni disturbi mentali necessitando la presenza costante di un medico… Insomma, una bella idea.
Questo progetto nasce in seguito a drastici cambiamenti avvenuti all’ interno della vita del pittore, che lo hanno spinto a cercare nuove esperienze che potessero fargli raggiungere livelli di consapevolezza di se stesso più profondi. Attraverso le sue opere si può ben notare come ogni sostanza, che colpisce parti diverse del cervello, abbia alterato la sua percezione delle cose. Non c’è niente che l’artista non abbia provato, ammettendo, una volta visti lucidamente i suoi lavori:”La droga mi fa sembrare davvero brutto”.
Dice il pittore Bryan Lewis Saunders:

Così come le impronte digitali, i fiocchi di neve o il dna, nessuno stato d’animo è uguale a se stesso e non si può ripetere

e per non lasciarne andare neanche uno, l’artista ha organizzato i suoi oltre 9 mila ritratti in serie che riflettono i suo stati mentali momentanei: dall’ansia, all’amore, al dolore.

Una gallery da vedere, per capire, attraverso l’esperienza di Saunders, quello che è bene non provare personalmente.

FUNGHETTI ALLUCINOGENI

funghetti-allucinogeni-bryan-lewis-saunders

 

COCAINA

cocaina-bryan-lewis-saunders

ASSENZIO

assenzio-bryan-lewis-saunders

 

CRISTALLI DI ANFETAMINA

cristalli-anfetamina-bryan-lewis-saunders

 

HASHISH

hashish-bryan-lewis-saunders

 

MARIJUANA

marijuana-bryan-lewis-saunders

 

 

 

 

Tags from the story
, ,
Written By
More from Giusy Peluso

Arrivano gli archeobloggers

Oggi, lunedì 21 settembre ci sarà il lancio del nuovo progetto di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *