Skip to main content

Il più comune cocktail messicano a base di tequila ( distillato ricavato dall’agave blu), per ragioni su cui non si hanno spiegazioni concordanti,  ogni 22 febbraio si vede riconoscere un tributo speciale.

Essendo da poco passata questa data, cogliamo l’occasione per ricordare che questo cocktail pare abbia avuto origine in Messico intorno agli anni Trenta, vivendo però un vero e proprio boom negli anni Sessanta.

Oggi si possono trovare diverse varianti di Margarita, la ricetta classica però prevede che venga bagnato il bordo di un bicchiere con del lime, per poi rovesciarlo su del sale in modo da ricoprire il bordo. Si riempie uno shaker con 3,5cl di tequila bianco, 2cl di Cointreau e 1,5cl di succo di lime. Una bella shakerata e….cin cin il Margarita è pronto!