Skip to main content

Dopo il boom avuto a Los Angeles, New York, Milano, Torino e Roma, adesso è arrivata a Napoli, in via Diocleziano 86, Fuorigrotta.
Si chiama, appunto, Escape Room cioè Stanza di fuga, stanza da cui scappare.
L’Escape Room sembra un vero e proprio videogioco; un gruppo di persone, minimo 2 massimo 5, viene rinchiuso volontariamente e deve risolvere vari misteri grazie agli indizi disseminati per ottenere la chiave d’uscita. Un’ora di tempo per trovare la chiave e uscire dalla stanza. Casseforti, scrigni, lucchetti, libri, codici segreti, cartine geografiche sono alcuni degli oggetti con cui i concorrenti devono confrontarsi per risolvere un enigma dopo l’altro, fino a sbloccare la porta d’ingresso.
Il tutto è ambientato in un piccolo appartamento al primo piano, dove campeggia un’insegna “Escape Room” ancora sconosciuta al pubblico napoletano. Gli ideatori, Marco Stoppelli e Marianna Gagliardi, hanno allestito due stanze La Cella e l’Esploratore.

Oggi, 11 settembre si è dato il via a questo videogames reale. Il prezzo è di 15 euro a persona, si può andare sia di mattina che di sera. Per maggiori info potete consultare il sito web ufficiale: http://www.napoliescaperoom.com/