Skip to main content

Si sa, ogni Paese ha le sue usanze che è bene conoscere prima di incorrere in situazioni imbarazzanti. Di seguito ecco alcuni esempi :

Indonesia : mettere le mani sulle anche ( come si usa da noi quando ci si spazientisce) è considerato un gesto di sfida

Thailandia, Birmania, Vietnam : la testa viene vista come punto più sacro del corpo perché sede dell’anima – vietato quindi accarezzare i bambini sulla testa

Vietnam : incrociare le dita come gesto di scongiuro qua  invece evoca i genitali femminili

Giappone : il brindisi non si fa esclamando “cin cin” ( ricorda la parola dell’organo sessuale maschile), bensì con un bel ” kanpai”

Cina : il conto viene sempre pagato senza venir diviso tra commensali, risulterebbe offensivo nei confronti di chi ha proposto l’invito

Africa e Medio Oriente: la mano sinistra considerata come impura non va utilizzata durante i pasti, inoltre rifiutare il thè offerto in un contesto conviviale è un gesto offensivo

Argentina: arrivare puntuali ad un appuntamento può far sembrare “affamati”, è più cortese tardare qualche minuto come di consuetudine locale