Arrivano gli archeobloggers

Oggi, lunedì 21 settembre ci sarà il lancio del nuovo progetto di valorizzazione della Sezione Archeologica: #UFFIZIARCHEOLOGIA a cura di Cristiana Barandoni e Fabrizio Paolucci.
Lo slogan è “MUSEI IN VETRINA? NO GRAZIE!”. Il progetto che punta sui social riguarderà, infatti, un nuovo sistema di comunicazione web, con lo scopo di focalizzare l’attenzione dei visitatori, reali e virtuali, sull’ingente patrimonio archeologico, sia statuario sia architettonico, presente nella Galleria degli Uffizi. Un patrimonio spesso inosservato o messo in ombra dalle più note opere d’arte.
Dopo successo di GoldUnveileid, il Dipartimento di Antichità Classiche degli Uffizi, che ha per obiettivi conservazione, studio e valorizzazione della propria collezione archeologica, ha pensato quindi ad un’iniziativa assolutamente innovativa per i corridoi del museo fiorentino.
Sei archeobloggers con i loro smartphone trasformeranno in tweet impressioni e angoli nascosti del Palazzo: due turni di visita speciale a porte chiuse, uno la mattina (statuaria) e uno il pomeriggio (architettura), per svelare l’enorme patrimonio archeologico della Galleria alla comunità virtuale.

Ecco gli archelogi che hanno risposto all’invito:
Antonia Falcone, Professione Archeologo (www.professionearcheologo.it)
Astrid D’Eredità, ArcheoPop (www.archeopop.it)
Francesco Ripanti, ArcheoKids (archeokids.tumblr.com/)
Marina Lo Blundo, Generazione di archeologi (http://generazionediarcheologi.myblog.it/)
Silvia Bolognesi, ArcheoToscana (https://archeotoscana.wordpress.com/)
Stefania Berutti, Memorie dal Mediterraneo (www.memoriedalmediterraneo.com/)

L’intera giornata potrà essere seguita, oltre che sui blog, anche sui profili social del Dipartimento:
FACEBOOK: Pagina Gold Unveiled
TWITTER: @GoldUnveiled
INSTAGRAM: GoldUnveiled

Speriamo, che ciò faccia avvicinare all’arte non solo i cultori, ma anche i meno esperti.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Giusy Peluso

Dipinti che sembrano fotografie

Sembrano fotografie, ma solo con un’attenta osservazione si percepisce che sono dipinti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *