Arrivano gli archeobloggers

Oggi, lunedì 21 settembre ci sarà il lancio del nuovo progetto di valorizzazione della Sezione Archeologica: #UFFIZIARCHEOLOGIA a cura di Cristiana Barandoni e Fabrizio Paolucci.
Lo slogan è “MUSEI IN VETRINA? NO GRAZIE!”. Il progetto che punta sui social riguarderà, infatti, un nuovo sistema di comunicazione web, con lo scopo di focalizzare l’attenzione dei visitatori, reali e virtuali, sull’ingente patrimonio archeologico, sia statuario sia architettonico, presente nella Galleria degli Uffizi. Un patrimonio spesso inosservato o messo in ombra dalle più note opere d’arte.
Dopo successo di GoldUnveileid, il Dipartimento di Antichità Classiche degli Uffizi, che ha per obiettivi conservazione, studio e valorizzazione della propria collezione archeologica, ha pensato quindi ad un’iniziativa assolutamente innovativa per i corridoi del museo fiorentino.
Sei archeobloggers con i loro smartphone trasformeranno in tweet impressioni e angoli nascosti del Palazzo: due turni di visita speciale a porte chiuse, uno la mattina (statuaria) e uno il pomeriggio (architettura), per svelare l’enorme patrimonio archeologico della Galleria alla comunità virtuale.

Ecco gli archelogi che hanno risposto all’invito:
Antonia Falcone, Professione Archeologo (www.professionearcheologo.it)
Astrid D’Eredità, ArcheoPop (www.archeopop.it)
Francesco Ripanti, ArcheoKids (archeokids.tumblr.com/)
Marina Lo Blundo, Generazione di archeologi (http://generazionediarcheologi.myblog.it/)
Silvia Bolognesi, ArcheoToscana (https://archeotoscana.wordpress.com/)
Stefania Berutti, Memorie dal Mediterraneo (www.memoriedalmediterraneo.com/)

L’intera giornata potrà essere seguita, oltre che sui blog, anche sui profili social del Dipartimento:
FACEBOOK: Pagina Gold Unveiled
TWITTER: @GoldUnveiled
INSTAGRAM: GoldUnveiled

Speriamo, che ciò faccia avvicinare all’arte non solo i cultori, ma anche i meno esperti.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Giusy Peluso

Apple: Perchè 9.41?!

Mi rivolgo a voi, appassionati del mondo Apple. Avete mai notato che...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *