Skip to main content

Conoscete la FlexN? prende il nome da un noto programma televisivo americano, FlexN Brooklyn, ed è una Street dance dal messaggio forte e chiaro.

Reggie Gray pioniere e portavoce della FlexN, racconta che questo movimento ha avuto inizio per protestare contro i troppi episodi di uccisione di cittadini innocenti ( quasi sempre neri), da parte delle forze di polizia americane per le strade delle città.

Come in una canzone o in una poesia di denuncia, i giovani che si uniscono nel ritmo della FlexN, combattono le ingiustizie esprimendo la loro rabbia e la voglia di poter vivere tutti insieme in pace.

La tecnica della FlexN si ispira, anche se estremizandole di molto, alle movenze tipiche di Michael Jackson, unendole a quelle dello yoga. Il risultato è un susseguirsi di capriole, di contorsioni e di “pauzing”, un ballare ad intermittenzza, come quando si preme il tasto pause durante un video.