Panchine letterarie

Se vi capita di essere a Londra, non potete perdervi l’iniziativa promossa dal National Literary Trust  “Books about Town” per celebrare l’eredità culturale e letteraria dell’Inghilterrra.
Il National Literary Trust è un’associazione culturale no profit fondata nel 1993, supportata da Kate Middleton, che  si occupa di alzare i tassi di lettori in Inghilterra e per invogliare soprattutto i giovani a prendere in mano un libro ha deciso di permettere agli artisti di dipingere le panchine ispirandosi ai libri più amati.
Artisti famosi hanno realizzato cinquanta panchine ispirate ad altrettanti libri ambientati a Londra, creando ben quattro diversi percorsi: Bloomsbury Trial, City Trial, Greenwich Trial e Riverside Trial.
In questi ultimi, possiamo trovare le panchine de “Il diario di Bridget Jones” e di “Febbre a 90” di Nick Hornby, quella de “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde, altre legate a Shakespreare, Geoffrey Chaucher e ai classici della letteratura per ragazzi come “Il leone, la strega e l’armadio” di C.S. Lewis.
Ogni panchina è diventata una vera e propria scultura a forma di libro aperto, ispirata alle storie raccontate nel libro e decorata con i suoi protagonisti (ci sono Peter Pan, Sherlock Holmes, Hercules Poirot, la signora Dalloway).
Successivamente, le cinquanta sculture saranno messe all’asta per beneficenza nel corso di un evento al Southbank Centre e il ricavato andrà al Nation Literacy Trust per sostenere la diffusione della lettura nel Regno Unito.
Sarebbe bello averle anche qui, giusto per non dimenticare il piacere della letteratura.

In Galleria alcune immagini.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Giusy Peluso

PINO DANIELE ALIVE

Nuovi progetti per il 2016. Uno di questi è l’apertura di un...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *