Moncler Genius Hub, una scuderia di menti creative disegna la nuova identità Moncler

La settimana della moda Milanese è stata inaugurata da Moncler, con un’iniziativa voluta da Remo Ruffini, Presidente e CEO di Moncler: Moncler Genius Hub. Otto designer, otto menti creative hanno dato vita alla nuova identità di Moncler, declinando in una capsule la loro estetica messa a disposizione di Moncler. Nasce così il Moncler Genius Building, che presenta otto collezioni uomo e donna dedicate all’autunno inverno 2018-2019, che passerà in rassegna un lancio ogni mese in differenti boutique e pop up store.

La collective collection ha dato i suoi frutti, e non poteva essere altrimenti, viste le firme che porta: nel Moncler Genius Building lavoreranno Pierpaolo Piccioli, Karl Templer (1952), Sandro Mandrino (Grenoble), Simone Rocha, Craig Green, Kei Ninomiya (Noir), Hiroshi Fujiwara (Fragment), Francesco Ragazzi (Palm Angels).

Remo Ruffini – si  legge in un comunicato stampa fatto diramare dall’azienda – Ha concepito Moncler Genius come un hub di menti eccezionali che operano insieme pur mantenendo la loro individualità. Come una repubblica dell’immaginazione, Moncler Genius inizia oggi il suo corso svelando il Moncler Genius Building: il luogo dove questa visione diviene tangibile attraverso differenti collezioni. Il Moncler Genius Building ospita diverse aree, ognuna dedicata ad ogni singola mente creativa che, interagendo con le altre, definisce le varie sfaccettature dell’identità Moncler”.

Written By
More from Noemi Villani

In conversation with Piero Cividini

Fatto a mano, dipinto a mano, vestire arte, questi sono alcuni dei...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *