FuoriSalone 2019: gli eventi da non perdere

Dal 9 al 14 Aprile torna la Design Week a Milano e mentre alla Fiera di Rho va in scena il Salone Internzionale del Mobile, le vie della città si popolano delle migliori espressioni di design con il FuoriSalone.
Un fermento di eventi, installazioni, esposizioni e presentazioni che coinvolgono appassionati di architettura e design ma anche turisti e cittadini travolti dall’ aria frizzante che si respira nel capoluogo lombardo durante la Design Week.

Gli appuntamenti sono tantissimi e tutti disseminati tra i vari “distretti”, come vengono chiamate le zone interessate dalle manifestazioni e noi vi proponiamo una selezione di eventi e presentazioni da non perdere suddivisi tra i vari distretti della citta’ per non perdervi!

5VIE

La Tavola Scomposta B-LOOM – un progetto speciale di mis en place designed by Paula Cademartori per Bitossi Home in collaborazione con Funky Table.
(Via Santa Marta, 14 Milano )

Human Code – la personale di Roberto Sironi è un varco spazio-temporale, oggetti a noi noti diventano reperti archeologici misteriosi e potenti, riemersi in un futuro lontano. Una suggestione di forte impatto, che spinge a interrogarsi sulla condizione dell’esistenza umana.
( SIAM 1838 – Società d’Incoraggiamento d’Arti e Mestieri Via Santa Marta, 18, Milano )

Connect – Il fantastico duo di designer olandese Kiki Van & Joost Van Bleiswijk presentano un’installazione che diventa simbolo di denuncia della mancanza di empatia del nostro tempo.
( via Cesare Correnti, 14 Milano)

L’Ultima Cera – Lo scultore e designer Anton Alvarez sperimenta nuove tecniche di fusione per la lavorazione del bronzo e porta i risultati in mostra nella Chiesa di San Bernardino alle Monache.
(Chiesa di San Bernardino alle Monache Via Lanzone, 13, Milano)

BRERA DESIGN DISTRICT

Interni Human Spaces Orto Botanico – L’installazione, progettata dallo Studio Carlo Ratti Associati con Eni, in piena sintonia con l’incanto naturale dell’Orto Botanico di Brera, sviluppa il tema dell’economia circolare attraverso il riciclo e il riuso delle materie prime.
(Orto Botanico di Brera Via Fratelli Gabba, 10 – Via Brera, 28, Milano)

The Pool Club – lo studio creativo DesignbyGemini specializzato in allestimenti e pop-up interattivi, presenta l’installazione “The Pool Club”. Il progetto si presenta in un container in cui le forme e le tinte prendono ispirazione da Miami e dagli anni ’90, con colori fluo e una vibe tropicale. (Piazza XXV Aprile Milano)

Pratofiorito – un terreno realizzato per Eataly Smeraldo, progettato dall’architetto Davide Fabio Colaci con gli studenti del Politecnico di Milano e il progettista del verde Dario Valenti. Pratofiorito offre alla città un prato di fiori e piante che tutela la biodiversità e le api seguendo l’evolversi della primavera.
(Piazza XXV Aprile Milano)

Planetario – in collaborazione con Besana Carpet Lab, la designer Cristina Celestino ha customizzato un appartamento in Brera ispirandosi ai temi dello spazio e della sua antitesi, il mondo sottomarino.
(Brera Design Apartment via Palermo, 1, Milano)

Interstellar – nei locali dell’ex Cinema Arti, architettura del 1935, Dimore Studio, fondato nel 2003 da Emiliano Salci e Britt Moran, presenterà la nuova collezione di mobili e tessuti “Interstellar”.
(Ex Cinema Arti Via Pietro Mascagni, 8, Milano)

Hermes alla Pelota – Hermès svela le novità della collezione casa all’interno di un’architettura ideata da Charlotte Macaux Perelman e costruita all’interno del grande spazio della Pelota: una costruzione ispirata a forme ancestrali e interamente realizzata con pietre. Gli oggetti della collezione lasciano la loro “impronta” in una scenografia di grande impatto, firmata da Hervé Sauvage e come sempre Hermes riesce a stupire.
(Pelota Jaialai Via Palermo, 10, Milano)

Home sweet Home – Angela Missoni prosegue quella che appare una ricerca di empatie artistiche, affiancamenti e interazioni creative incentrate sulla materia e sul colore. Affidando la concezione di un environment nello spazio MISSONI di via Solferino alla visionarietà di Alessandra Roveda, che con i fili di lana colorati ama rivestire oggetti e arredi della memoria. (Missoni Showroom Via Solferino 9, Milano)

There is a garden on the third floor – Nella splendida e centralissima location di via Solferino, il brand Talenti, leader mondiale nella produzione di arredi per l’outdoor, torna al Fuorisalone dando vita a un nuovo e suggestivo progetto firmato Ludovica + Roberto Palomba.
(House of Solferino Via Solferino, 11 – scala A – 3° piano, Milano)

Hidden Rooms – Elisa Ossino trasforma lo showroom di Salvatori in un percorso tutto da scoprire. Attraverso una serie di “stanze nascoste”, i visitatori potranno fruire di “un’esperienza immersiva” nei lavori di designer internazionali come John Pawson, Piero Lissoni e la stessa Elisa Ossino. Si andrà dalle finiture agli arredi, dal bagno ai complementi d’arredo, tutto attraverso un percorso a sorpresa, tra ambienti nascosti e illusioni ottiche create da ambigui giochi di specchi.
(Showroom Salvatori Via Solferino, 11, Milano)

Dedar – L’editore tessile presenta le proprie collezioni di tessuti d’arredo, passamanerie e carte da parati. Inoltre, in esposizione la nuova collezione di tessuti per la casa Hermès.
(Showroom Dedar via Fiori Chiari, 18, Milano)

TORTONA DESIGN DISTRICT

BASE “learning by doing” – a BASE Milano il design non solo si mette in mostra e si discute, ma si pratica. Per questo all’interno dell’officinaBASE sarà possibile osservare designer e artigiani all’opera.
(Base Milano Via Bergognone 34, Milano)

The Playful Living – Un appartamento di 150 mq, dove vivere e crescere è semplice e piacevole. A renderlo possibile sono oggetti, materiali, luci e soluzioni d’arredo che trasformano i gesti della vita quotidiana in un gioco condiviso tra adulti e bambini.
(Casa B Opificio 31 // via Tortona 31, Milano)

Feel Home with Ikea. Living with Sound and Light – IKEA ci invita a scoprire la sua smart home: un playground dove interagire con luci e suoni attraverso esperienze, installazioni e Dj set. Grande protagonista è SYMFONISK, nuovo prodotto sviluppato in collaborazione con Sonos per IKEA.
(Torneria Tortona Via Novi 5, Milano)

A new moka is blooming – Alessi rinnova uno degli archetipi del quotidiano: la moka è il simbolo di un’idea che, seppur già perfetta, può evolversi nel tempo ed essere un ‘icona dinamica. La nuova Moka disegnata da Chipperfield è un elogio alla capacità di rinnovarsi di adattarsi a nuovi contesti e sfide, consolidando il proprio ruolo nel mondo.
(MUDEC – Museo delle Culture Via Tortona, 56, Milano)

Nonostante Marras con Kiasmo – Antonio Marras e Vincenzo D’Alba, designer di Kiasmo, hanno reinventato lo spazio in Via Cola di Rienzo 8, che diventa una wunderkammer con oltre 300 ceramiche fatte a mano, parte di tre differenti collezioni.
(Circolo Marras Via Cola Di Rienzo, 8, Milano)

Vanity Fair Social garden – un’area green in cui regalarsi una pausa di relax, insieme ai grandi protagonisti dello spettacolo e dell’arte. Un giardino in cui godere della bellezza della natura e provare esclusive beauty experience, sorseggiare cocktail d’artista, gustare prelibatezze create sotto i propri occhi, o mettersi alla prova partecipando a delle lezioni di cucina.
La redazione di Vanity Fair organizzerà inoltre delle masterclass su vari temi, coinvolgendo attivamente i presenti.
(Milanostudio Digital Via Tortona 35, Milano)

The Challenge – Giorgio Armani inaugura negli spazi di Armani/Silos la prima mostra dedicata all’architettura. The Challenge ripercorre la carriera di Tadao Ando attraverso le sue realizzazioni più significative. Il percorso narrativo si articola intorno a quattro temi principali e comprende oltre 50 progetti, illustrati da schizzi, modelli originali, video installazioni, disegni tecnici, taccuini di viaggio e fotografie.
(Armani/Silos Via Bergognone, 40, Milano)

PORTA VENEZIA

Louis Vuitton Objets Nomades – la Maison presenta nella suggestiva cornice di Palazzo Sorbelloni la sua ultima collezione di Objets Nomades.
34 oggetti Art Deco, creati da 14 designer internazionali pluripremiati. (Palazzo Serbelloni Corso Venezia, 16, Milano)

A space for Being – un’ installazione per immergersi nel campo della neuroestetica. Google collabora con Reddymade Architecture, Muuto e Johns Hopkins University per esplorare come il design influisce sulle nostre emozioni e sul nostro benessere.
(Spazio Maiocchi Via Maiocchi 5/7, Milano)

A friend – la Fondazione Nicola Trussardi presenta A Friend, un’imponente installazione a scala urbanistica concepita appositamente per i due caselli daziari di Porta Venezia dall’artista ghanese Ibrahim Mahama. A Friend vuole innescare una riflessione sul concetto stesso di soglia, quel luogo di passaggio che definisce l’interno e l’esterno, il sé e l’altro, l’amico e il nemico.
(Caselli Daziari di Porta Venezia piazza Guglielmo Oberdan 4, Milano)

ISOLA DESIGN DISTRICT

The 3D Bar – un bar completamente stampato in 3D. Un luogo dove i visitatori potranno immergersi in un’ambientazione surreale, caratterizzata da forme organiche realizzate tramite un processo di generative design e stampa 3D robotizzata messo a punto da Caracol. L’obiettivo è quello di testimoniare che se design e tecnologia si declinano in un’ottica di sostenibilità si possono ottenere risultati senza precedenti. (Stecca 3.0 Via G. De Castillia, 26, Milano)

Ca’ Ventiquattro by MAKEYOURHOME STUDIO – Makeyourhome studio ha ristrutturato e personalizzato un appartamento di 70 mq nel quartiere isola cercando di raccontare l’identità storica del quartiere maggiormente coinvolto nelle trasformazioni urbanistiche degli ultimi anni La casa si presenta con un fulcro centrale dedicato alla convivialità, due camere da letto e due bagni, simbolo di accoglienza e ospitalità, un luogo in cui sentirsi a casa anche quando si viaggia.
(Ca’ventiquattro Via de Castillia, 24, Milano)

Find the Lost City Milan Design Market – 45 designer emergenti provenienti da ogni angolo del mondo presentano i loro progetti al Milan Design Market. Il focus di questa edizione è su materiali sperimentali e innovazione, mentre il tema, Find The Lost City, è dato dalla scenografia realizzata da Marie Chevalier e Colombe Crouan, che si ispira alla malinconia dell’Italia perduta.
(Milan Design Market via Pastrengo, 14, Milano)

LAMBRATE DESIGN DISCTRICT

WooderKammer – Il Designer Artist Marcantonio realizza una collezione inedita per SCAPIN collection e ne nasce un’esposizione formata da pezzi al confine tra arte e design in cui l’artigianato del legno intarsiato si spinge al limite delle potenzialità con tecnologie d’avanguardia al servizio di soluzioni  scultoree in cui l’oggetto è capace di unire tradizione e concetti contemporanei.
(Nam Project Gallery Via Privata Giovanni Ventura 6, Milano)

(S)WEdesign – moda, gioielli e stile di vita. Un temporary showroom che mostrerà un lato diverso e inaspettato della Svezia, colorato e giocoso, lontano dal rigore tradizionalmente associato al design scandinavo. (Elettrauto Via Ventura Via Ventura 4, Milano)

Panoramix – un rooftop con piscina icona dell’architettura contemporanea internazionale. Uno skyline mozzafiato e una programmazione artistica che prevederà il coinvolgimento di artisti, esibizioni, performance e djset dalla mattina alla sera.
(Via Ventura 15 Milano)



More from Francesca Fausti

“30 Montaigne” è la nuova It Bag di Dior

30 Avenue Montaigne. Un indirizzo scritto nella leggenda, dove Monsieur Christian Dior...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *