L’acqua per celebrare la vita. César Bardoux invade la boutique Vivienne Westwood

“Il riscaldamento globale è al punto di non ritorno. Se lo superiamo, non possiamo fermarlo. Tutto il metano calcia. Ci siamo adesso. Dobbiamo fermarlo! “

– Vivienne Westwood

Vivienne Westwood conferma l’impegno che da sempre utilizza nelle sue collezioni e sfilate per promuovere attivismo positivo.

Lancia, insieme a 24Bottles, una nuova edizione di borracce, Clima Bottle, per aumentare la consapevolezza degli effetti del cambiamento climatico e il futuro del nostro pianeta, unendo moda, funzionalità e consapevolezza ambientale.

La nuova collezione 24Bottles x Vivienne Westwood viene presentata con la grafica +5°, presa dalla mappa disegnata a mano +5 gradi, che rappresenta la proiezione della NASA degli effetti sui cambiamenti climatici se la temperatura della Terra dovesse salire oltre i 4 gradi.

Sul retro della bottiglia è rappresentato un teschio contornato dal suo emblematico claim “Too fast to live, too young to die“.

Bottiglia in acciaio inossidabile, mantiene le bevande calde per 12 ore e fredde per 24 e, oltre a ridurre l’uso delle bottiglie di plastica, ha impatto zero sul nostro pianeta.

In occasione della giornata mondiale dell’acqua Vivienne Westwood apre le porte della sua boutique all’artista francese César Bardoux con sei tele di grande formato che celebrano l’acqua come elemento fondamentale della vita.

Elaborazioni digitali 3D mostrano fenomeni acquatici sottoposti a fenomeni fisici come la gravitazione, il magnetismo, il confronto con la roccia…
Nonostante l’idea sia sviluppata in digitale, le tele sono dipinte a mano dall’artista che ha iniziato il suo percorso di ricerca sull’acqua tre anni fa.

L’immaginario prende vita da forme geometriche come una sfera o un cubo che vengono distorte tramite l’uso di un software con una pratica che potremmo definire scultorea. Completata l’immagine l’esecuzione pittorica può richiedere da 3 settimane a un mese.

“L’acqua esercita su di me un fascino sensoriale e istintivo”, spiega César Bardoux. “Mi sento più connesso ad essa che alla terra”.

Nella vetrina del negozio Vivienne Westwood troviamo Ģ Panspermia 3Ģ di César bardoux, olio su tela, 200 x 200 cm.

Tags from the story
,
Written By
More from ELENA CONI

Fashion Trust Arabia 2019

Una giuria d’eccellenza per l’edizione 2019 del Fashion Trust Arabia Giuria d’alto profilo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *