SPECIALE MET GALA 2019

Puntuale come ogni anno, lunedì 6 maggio si è tenuto il Met Gala 2019.

Consacrato ormai da tempo come la serata-eventopiù glamour e chiacchierata dell’anno, seconda solo alla notte degli Oscar , il Met Gala è il momento di incontro perfetto fra moda, arte e fashion system che si uniscono per dare vita ad uno degli eventi con il più alto tasso di mondanità che possa vedersi

Le più grandi firme dell’alta moda fanno a gara per vestite con vere e proprie opere d’arte le star e i personaggi più amati del momento, che sfilano sul red carpet del Met Ball indossando preziosissimi abiti creati appositamente per la serata rispettando fedelmente il tema scelto. Si, perché ciò che davvero infiamma gli animi e lascia tutti incollati agli schermi (o agli smartphone), è il focus tematico che funge da fil rouge all’intero evento e che detta le regole dei look da tappeto rosso. 

Il tema scelto per quest’anno è stato Camp: Notes of Fashion

Volendo semplificare, con Camp si intende uno stile eccentrico, fantasioso e kitsh nel suo senso più esasperato e di certo le star che hanno presenziato ed interpretato tale tema non se lo sono fatto ripetere due volte. Tutto era tanto, forse troppo in alcuni casi, ma la scelta lo permetteva e quindi via all’eccesso e alla stravaganza con alcuni look e personaggi che ci hanno fatto sognare ad altri che ci hanno fatto gridare aiuto! 

Volendo analizzare il best and worst di questo Met Gala 2019, ecco una carrellata di look che nel bene e nel male non dimenticheremo presto. 

Partiamo dai migliori e partiamo con Lady Gaga. Presentatrice insieme a Harry Style e Serena William, ha sfoggiato un look 4-in-1 ideato per lei dal suo amico e stilista Brandon Maxwell: un maestoso  abito magenta  si trasforma prima in un abito da sera con gonna a palloncino, poi in un tubino rosa shocking fino ad arrivare ad un perfetto look “Gaga Style” con maxi stivali, calze a rete shininig e completo intimo. Anche il beauty era super giusto, quindi promossa. 

Come non citare tra le migliori anche la magnifica Celine Dion in un abito Oscar della Renta in stile liberty. O la sempre eterea Naomi Campell in una creazione Maison Valentino, un tripudio di pizzi e piume rosa. Ancora degne di nota sono Dua Lipa eLupita Nyong’oin Versace con un mix di colori fluo e Zendaya con il suo Cinderella Dress.

Ma regina indiscussa, forse, è stataKaty Perry. Abbigliata (letteralmente) come un lampadario, la creazione Moschino è stata di certo la più azzeccata e dunque vincente. 

Passando invece ai peggiori look, quelli o eccessivamente sobri (e quindi fuori tema) o eccessivamente noir (tendenti all’horror) troviamo, andando in ordine, Jared Leto. Ormai volto iconico Gucci da tempo, sfilare su un red carpet mostrando la sua testa a mo pochette, di certo non è la cosa più bella che si possa vedere. Ci dispiace molto anche per Gigi Hadid, ma quest’anno il suo look Michael Kors Collection non ci ha pienamente convito. Nulla di esilarante, anche se apprezziamo tanto la scelta Low Cost, nemmeno Sofia Sanchez che per l’occasione ha sfoggiato un look Mango color mango perlappunto, con tanto di pochette gioiello che riproduceva il frutto. 

Di certo elegantissima, e bellissima, Lily Rose Deep nel suo lungo tubino nero Chanel, ma troppo sottotono per le richieste del tema. 

Insomma come sempre, anche per quest’anno il Met Gala ha saputo far parlare di sé, farci sognare con abiti unici e portarci in mondo da favola

Tags from the story
,
More from Priscilla Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *