Millennial’s House

La collezione di Virgil Abloh per Ikea

Quando inizi la tua vita in una nuova casa, è importante personalizzarla in modo da sentirla davvero tua.

Dimentichiamo quindi il “classico” modo di arredare perché da oggi è arrivato il momento di mettere su casa anche per i Millennials.

 E chi meglio di Virgil Abloh può carpire i gusti e i desideri di questa generazione, ecco perché Ikea leader del settore ha deciso di affidarsi alle mani esperte del designer del momento.

Stilista fondatore del brand streetwear Off-White, nonché collaboratore di Kanye West e Direttore Creativo di Louis Vuitton per la linea uomo e come se non bastasse ha in tasca una laurea in architettura.

Dall’unione del colosso Ikea e il designer più ricercato del momento nasce un prodotto nella fascia di prezzo democratica Ikea ma che diventa oggetto di culto per le fashion victim e gli amanti del design che appartengono a una generazione che è particolarmente esigente.

La collezione “Markerad” manterrà l’idea di costo democratico tipica di Ikea ma sarà una limited edition disponibile nei negozi di Roma e Milano a partire dal primo novembre 2019 e online dall’11 novembre alle 11:11.

Composta da 15 pezzi studiati prima di tutto in base al loro aspetto funzionale ai quali è stato assegnato il valore aggiunto di sostenibilità, il cotone utilizzato fa affidamento a fonti certificate, riciclato o coltivato usando meno acqua, fertilizzanti chimici e pesticidi.

Lo stile della collezione “Markerad” ovvero  “segnato” in svedese, è un’immersione nello stile del creativo Abloh, fatto di colori semplici e linee pulite, ironia e dissacrazione.

Come la borsa di carta rinforzata rappresentata come un’opera d’arte o l’immagine retroilluminata della Monna Lisa, con cui viene dissacrata l’idea dell’accessibilità dell’arte: chi di noi potrebbe permettersi un Leonardo Da Vinci dal valore inestimabile e protetto dietro un vetro al Louvre, ma la versione di Virgil Abloh e Ikea può essere per soli 75€ può essere nei nostri salotti, e in più ha un’entrata USB per caricare lo smartphone.

In altri oggetti l’ironia è velata, come nel caso della classica sedia Windsor che al posto di un piedino ha un fermaporta, lo specchio che sembra tridimensionale o il tappeto scontrino di Ikea.

Insomma se state arredando casa e le volete darle un tocco di personalità o siete alla ricerca di pezzi unici che abbiano voce propria ed esprimano sensazioni, la collezione Markerad è quello che fa per voi.

Perché come dice lo stesso Abloh :

“L’ethos della collezione è quello di aggiungere una qualità artistica a oggetti anonimi.”

Written By
More from GLORIA SAVINO

Luisa Spagnoli FW 20/21

Back to the Future “Chi corre verso il futuro dimenticando il proprio...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *