Forme Pure

Un caleidoscopio, un’esperienza nel quale immergersi in un tunnel bianco e nero che ci porta controcorrente attraverso oceani, ghiacci, nella tempesta per poter poi godere della calma che deriva dalla fine di essa. Attraverso quest’installazione Bally ha voluto presentare la collezione autunno inverno 2020/2021.

La purezza delle acque si rispecchia in una collezione dove linee e forme pulite si uniscono a materiali naturali e toni neutri a testimoniare l’impegni di Bally a favore dell’ambiente e la passione per le innovazioni tecniche.
Un intreccio quindi di tradizione svizzera,  retaggio artigianale del marchio e visione moderna.

Linee morbide, silhouette scolpite, forme eterogenee creano proposte classiche, sartoriali ed eleganti, create per durare nel tempo.

Grande importanza hanno le stampe, astratte e gestuali, ispirata all’arte modernista europea di fine secolo e realizzate con tessuti dell’archivio svizzero di Abraham Ltd, che creano un insieme inaspettato e spontaneo. Pattern retrò, ma anche audaci colour blocking in cui il nero ed il bianco calce si arricchiscono con tinte neutre come avorio e grigio tortora e si accendono di nuance autunnali come shiraz scuro, arancio bruciato e ambra dorata.

Vera protagonista della collezione è la pelle che, insieme ai montone e agli scamosciati, viene assottigliata e stratificata o lavorata plongè. Non solo borse e scarpe, ma anche cappotti sciancrati, camicie oversize e gonne a vita alta, tra i quali spicca un cappotto patchwork chevron per lei, e cinque tasche e giacche corte in pelle o medie in montone e suede, per lui.

Ai pellami si aggiungono flanelle lussuose, misti cachemire e cotone, lane fluide con trattamenti vintage e jaguard tecnici, fino al moderno nylon per scarpe e accessori.
Quest’ultimi si distinguono per la forte connotazione grafica e rendono omaggio a elementi d’archivio iconici del brand. Modelli senza tempo come gli stivali Dayan in pelle bicolore, le decolté Deva o le Dahlia arricchite dall’elemento B-chain che rappresenta l’eredità del brand o le Claudie impreziosite dalla placchetta in metallo martellato.
Un nuovo dettaglio metallico l’hardware 1851, arricchisce la collezione di borse Vestige e i mocassini da uomo Kensingon e Nottingham.

La collezione autunno inverno 20/21 di Bally è nata ponendo al centro una donna emancipata , radiosa e vivace, il cui stile sobrio è espresso componendo strati eleganti e confortevoli. L’uomo Bally invece, è consapevole dei propri obiettivi, ama esplorare ed ha uno stile contemporaneo che lo rende a proprio agio in città, ma anche nella natura.

Written By
More from Ester Palazzo

Life in plastic, it’s fantastic

Che lo chiamiate laccato o cerato, il vinile ci osserva dalle vetrine...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *