IN CONVERSATION WITH AVSHALOM GUR

Avshalom Gur, creative director of Maryling for almost ten years, an eclectic personality, poliedric and innovative. We met him asking if he could reveal the secrets that characterize Maryling and to discover how he imagines the future.

Avshalom Gur, direttore creativo di Maryling da quasi 10 anni; personalità ecclettica, poliedrico e innovativo. Lo abbiamo incontrato per conoscere i segreti che caratterizzano Maryling e per scoprire come immagina il domani.

Who is the Maryling Woman?

The Maryling woman is creating her wardrobe like a gallery curator. It’s important for her to find key pieces that she has simply fallen in love with, and that will work perfectly with her other beloved items. I can see women of most ages visiting our stores and it is our diverse offering both in style and shapes, not mention price points, that allow individuals with personal style to engage with our brand.

Chi è la donna Maryling?

La donna Maryling crea il suo guardaroba come una collezionista . È una donna per la quale è importante trovare i capi chiave di cui si è innamorata e che funzioneranno perfettamente con gli altri suoi accessori. Vedo donne di tutte le età visitare i nostri negozi ed è grazie alla nostra variegata offerta, sia nello stile che nelle forme, per non parlare dei prezzi, che consentiamo alle persone con uno stile personale di interagire con il nostro marchio.

How much does art influence your collections?

For me, art is part of my daily life. Coming from a house of artists, my mother a painter and my father an architect, I was exposed to the arts from a very early age. As a result of this I follow the global art world, it’s major events and exhibitions and it would be impossible to deny the strong influence it has on me. In every collection there is an element, an artist or a movement that relates to the general seasonal story I work from. Whether it is Matisse’s paper cut outs, Duchamp’s readymade items, or the famous Van Gogh sunflowers, the colour combinations, shapes and proportions of art are an essential part of my process and the continuous dialogue that art has with fashion. 

L’arte quanto contamina le sue collezioni?

Per me l’arte fa parte della vita quotidiana. Provengo da una casa di artisti, mia madre è una pittrice e mio padre un architetto;sono stato esposto alle arti fin da piccolo. Di conseguenza seguo il mondo dell’arte, i suoi eventi e le mostre principali e sarebbe impossibile negare la forte influenza che ha su di me. In ogni collezione c’è un elemento, un artista o un movimento che fa riferimento alla creazione stagionale su cui lavoro. Che si tratti dei ritagli di carta di Matisse, degli articoli già pronti di Duchamp o dei famosi girasoli di Van Gogh, le combinazioni di colori, le forme e le proporzioni dell’arte sono una parte essenziale del mio processo creativo e del dialogo continuo che l’arte ha con la moda.

What is the strength, and what distinguishes Maryling?

I am not sure if I have understood the question correctly but I definitely know what the strength of Maryling is. As a company it is a young vibrant and international and as such it is naturally open to new ideas and not afraid of tackling challenges, sometimes in an unconventional way which contributes to our resilience as a business. In terms of our collection we provide real, beautiful clothes made from the best fabrics developed closely with leading mills in Europe. These elements are not necessarily going to bring you front page news but they do bring customers, they bring women who want to look good and feel great and my job with my team is to make sure our offering provides that. 

Qual’è il punto di forza , e quale capo contraddistingue Maryling?

Non sono sicuro di aver capito correttamente la domanda, ma so con certezza qual è la forza di Maryling. Come azienda è giovane, vivace e internazionale e come tale è naturalmente aperta a nuove idee e non ha paura di affrontare le sfide, a volte in modo non convenzionale. Questo contribuisce alla nostra resilienza come azienda. Per quanto riguarda la nostra collezione, offriamo abiti veri, belli, realizzati con i migliori tessuti e sviluppati a stretto contatto con i più importanti leader in Europa. Questi elementi non ti porteranno necessariamente sulle prime pagine ma portano clienti, portano donne che vogliono avere un bell’aspetto e sentirsi bene e il mio lavoro con il mio team è assicurarmi che la nostra offerta lo fornisca.

What do you like about your work, and what do you hate most?

I have to say that I feel extremely lucky and humbled to work for the Maryling fashion group, I see it as a big family of talented individuals. I love every bit of my work, and this is because our organisation has allowed me to focus solely on developing the solutions for the design needs of our brand. It is a well known fact that every fashion house only needs 5% creativity and design and the other 95% must be a well oiled machine of logistics, planning and finance. I am lucky because 100% of my responsibility is the 5% creativity that our company needs. If we must choose something I don’t like it would have to be the jetlag. 

L’aspetto che ama del suo lavoro, e invece quello che più odia?

Devo dire che mi sento estremamente fortunato e onorato a lavorare per il gruppo di moda Maryling, lo vedo come una grande famiglia di individui di talento. Adoro ogni parte del mio lavoro, e questo perché la nostra organizzazione mi ha permesso di concentrarmi esclusivamente sullo sviluppo di soluzioni per le esigenze del nostro marchio. È risaputo che ogni casa di moda ha bisogno solamente del 5% di creatività e design mentre il restante  95% deve essere una macchina ben oliata che contenga elementi di logistica, pianificazione e finanza. Sono fortunato perché il 100% delle mie responsabilità è proprio la creatività del 5% di cui la nostra azienda ha bisogno. Se devo scegliere qualcosa che non mi piace, devo dire che è il jetlag.

Connection, meetings , encounters, they all nourish your creativity… after what is now happening in the world how do you imagine the future?

The new situation provides challenges of many kinds, from the creative front and because Maryling is an international fashion company with offices in London, Milan and Hong Kong, we are very used to working remotely, online, sharing information and receiving feedback digitally. We were lucky enough to present our last show during Milan Fashion Week and we are continuing to work without affecting our design progress and I am very much hoping to be able to present our September show without any major issues. I think what makes us a great team is that we are hard working, optimistic and positive. 

Il contatto, l’incontro, nutrono la creatività … dopo quello che il mondo sta vivendo, come immagina il domani?

La nuova situazione offre sfide di vario genere dal punto di vista creativo ma poiché Maryling è una società di moda internazionale con uffici a Londra, Milano e Hong Kong, siamo abituati a lavorare in remoto, online, a condividere informazioni e ricevere feedback in digitale. Abbiamo avuto la fortuna di poter presentare la nostra ultima sfilata durante la settimana della moda di Milano e stiamo continuando a lavorare senza influire sui progressi del design, quindi spero vivamente di poter presentare la nostra sfilata di settembre senza grandi problemi. Penso che ciò che ci rende una grande squadra sia che stiamo lavorando duramente, che siamo ottimisti e positivi.

Spaghettimag doesn’t stop, continuing to explore “the beauty”.
How do you suggest we should deal with this situation?

During this time my global travel has totally stopped and in a way I am finding beauty in my relationships to my close family and friends. It is very important to continue to take care of ourselves, both our exterior with a daily beauty regime that we can do even if no one but ourselves will enjoy, but also from the interior. Finally doing all the things we want to do but never have time. I know it will sound mad, but I always organise stores beautifully and how the garments displayed but never have time to do it in my own wardrobes but today I did…

Noi di spaghettimag non ci fermiamo, continuiamo ad approfondire il Bello, lei come ci consiglia di affrontare questo momento?

Durante questo periodo il mio viaggiare nel mondo si è completamente fermato e in un certo senso sto trovando bellezza nei rapporti con la mia famiglia e i miei amici. È molto importante continuare a prenderci cura di noi stessi, sia dell’ aspetto fisico con un rituale di bellezza quotidiano che possiamo fare anche se nessuno tranne che noi stessi ne godrà , ma anche dall’aspetto interiore. Finalmente possiamo fare tutte le cose che vogliamo e per le quali non abbiamo mai tempo. So che sembrerà una follia, ma organizzo sempre meravigliosamente i negozi e il modo in cui vengono disposti  i capi, ma non ho mai il tempo di farlo nei miei armadi, ma oggi l’ho fatto …

More from Angela Di Gennaro

Al Christmas Beauty Day con Simone Belli

Giovedì 12 Dicembre nell’accademia L’Oreal abbiamo incontrato Simone Belli che ha coccolato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *