In conversation with Martina Pinto

Parlaci di te:  chi è Martina Pinto?

Bella domanda 😂 Sono una persona molto buona, vale come risposta?  È davvero una domanda sempre molto difficile, perché quando ti chiedono chi sei, ti identifichi sempre con il tuo lavoro, che sì, è importante e definisce la tua persona, ma a volte è riduttivo. Sono una ragazza di 30 anni, nata in Kenya, dove ho vissuto i primi sei anni della mia vita, un bagaglio emotivo che porto con molto orgoglio! Ho iniziato a recitare all’età di sei anni e da circa 6 anni ho intrapreso questo magico percorso nel web. Mi piace mangiare, ho una passione sfrenata per il beauty, la skincare e lo shopping, ovviamente. Ah no, un’altra mia grandissima passione è Tom Hardy, ma vabbè.

Quando nasce la tua carriera d’attrice ? ricordi ancora il tuo primo provino ?

Ho iniziato molto piccola a fare provini, ne ho fatti migliaia. Tantissimi viaggi a vuoto, ero molto timida da piccola quindi la maggior parte delle volte, appena arrivata al provino facevo scena muta e tornavamo indietro. Mia mamma deve amarmi davvero tanto per aver continuato ad assecondare questa mia passione nonostante l’inizio traumatico 😂 Non ricordo benissimo il primo provino, ma ricordo quello del film di Verdone, non sapevo fosse presente e quando ho sentito la sua voce dal corridoio sono andata nel panico. Ma poi è andata bene 🙂

Hai mai sognato una carriera all’estero ?

Tutti sognano una carriera all’estero, perché, parliamoci chiaro, ci piace quello che vediamo in Italia? Fare scelte di qualità è molto difficile ed è anche molto difficile trovare registi e produttori che scelgano di investire su talenti nuovi, per non parlare della setta dei raccomandati. Diciamo che non è un mondo molto meritocratico.

Come stai vivendo, data la situazione nella quale versa l’Italia, questo momento storico? Quanto tutto ciò influirà sul futuro del cinema e della moda ?

Mi sento molto fortunata, non solo perché sto bene e i miei cari sono in salute, ma perché a casa io ci sto proprio bene. Non soffro la costrizione della clausura, ho un habitat che mi fa stare bene, un ragazzo che mi fa divertire e tutto ciò rende questo periodo un po’ meno triste. È ovviamente un periodo di riflessione, di parole se ne dicono tante ma mi piacerebbe che mettessimo in atto tutta questa filosofia positiva una volta tornati alla normalità. Ho paura che comunque non impareremo nulla neanche stavolta. Per quanto riguarda moda e cinema, sarà una ripresa lenta. Ma non salviamo vite, quindi va bene così, sarà tutto nuovo e ci adatteremo!

Parlaci di “One to One Beauty Session”, cos’è ?

È un progetto a cui tengo davvero tanto. Io e la mia socia, Veronica Caboni ci siamo conosciute su un set, lei mi truccava e da lì non ci siamo più lasciate. Abbiamo deciso di creare una sorta di collettivo in cui le donne potessero sentirsi valorizzate ed essere, al tempo stesso, aggiorna sulle ultime tendenze del make-up e del beauty. In pratica organizziamo dei mini eventi (massimo 6/8 persone) in cui Veronica insegna one to one le basi del make-up perfetto, adattandolo ai colori e alle esigenze delle ragazze. In questo momento cerchiamo di essere più presenti sui social con tutorial, IGTV, per dar modo alle ragazze che ci seguono di continuare a sentirsi valorizzate e belle, sempre.

Cosa consigli di fare a casa in questo periodo? una tua beauty routine ?

Sono molto fiera del mio #CHIAPPASODA, un allenamento che faccio con @martinachiella @elenellis @chiarabertuccelli per cercare di spronarci e spronare le ragazze che ci seguono a non “divanarsi” come questo periodo vorrebbe. Sono già 6 settimane che siamo online (aiuto!). Mi dedico poi ovviamente alla skincare e a passioni che avevo messo da parte per la vita frenetica che tutti conduciamo, dipingo, leggo, studio.

Quali sono i tuoi sogni per il futuro?

Tornare a viaggiare con spensieratezza, uno dei miei sogni più grandi è riportare mia mamma in Kenya, dov’è entrambe abbiamo lasciato il cuore!

More from Francesco D'Arbitrio

Tamu McPherson: regina dello street style

Blogger creativa, fotografa di street style, i suoi look ispirano designer e...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *