Sulla riva di Tomo Koizumi e Emilio Pucci

La fine del lock down e la voglia di ritornare all’aria aperta.

Leggerezza, raffinatezza, eleganza.

Modelle come ninfe rifugiate in riva a un lago.

E’ questo lo scenario di “Sulla riva” , lo short movie realizzato da Antonio Piccirilli e Tommaso Acquarone che lancia la capsule collection che Tomo Koizumi ha disegnato per Emilio Pucci per la Primavera Estate 2021.

Il design giapponese, che hai iniziato a cucire vestiti quando aveva solo sette anni, ha creato in collaborazione con il team creativo della casa di moda fiorentina, una collezione che si ispira alla storia del brand e che unisce i loro due mondi.

Un dialogo creativo tra l’eredità della Maison e la sua visione artistica in cui l’armonia, le stampe e i colori vibranti di Pucci si fondono con le spettacolari creazioni schiumose di Koizumi.


“Ho sempre desiderato poter lavorare con un brand che vanta una ricca eredità come quella di Emilio Pucci. È stato un immenso piacere lasciarsi ispirare dalla bellezza senza tempo delle creazioni del Marchese Emilio Pucci e dalla perfetta armonia dei colori unici del brand.” 

Da un lato il Made In Italy conosciuto e invidiato in tutto il mondo, “Il principe delle stampe”, come era noto fra le star di Hollywood che d’estate si ritrovavano all’ombra dei faraglioni. Capi glamour dal design essenziale che con le fantasie optical e le cromie brillanti, la cura dei dettagli e i tessuti di pregio hanno stregato intere generazioni di dive.

Dall’altro, un giovanissimo talento che da costumista semi sconosciuto si è ritrovato, nel giro di pochi mesi, ad avere prima un suo spazio espositivo nel  flagship store di Madison Avenue di Marc Jacobs a NY, e poi, di lì, a calcare le passerelle più importanti della settimana della moda.

Le sue magiche creazioni vaporose e colorate realizzate con metri e metri di organza giapponese avevano già fatto impazzire qualcuno (Lady Gaga) ma la sua fama è esplosa soltanto nel 2019.

Il risultato di questa collaborazione è una fusione perfetta tra l’estro e l’ironia di Koizumi e la sofisticata ed eterna raffinatezza di Pucci.

Una capsule sognante e contemporanea formata da 11 pezzi scultorei in organza; una piccola pouch, fantasiose t-shirt e sandali “pompon” aggiungono un tocco ironico.

L’ispirazione nasce dall’Isola di Capri che con il suo fascino cosmopolita rispecchia pienamente l’idea di nonchalance, gioia e libertà, perfettamente in linea con lo spirito di Pucci.

Nella collezione, Capri viene celebrata attraverso tre stampe di archivio: “Piazzetta di Capri”, “La Canzone del Mare” e “Conchiglie”. Due motivi floreali, “Tropicana” e “Ortensia”, esaltano la femminilità delle creazioni.

Capi senza tempo in fresche tonalità pastello sapientemente abbinate
agli iconici foulard di seta 90×90  o alternate a pezzi total in bianco o nero.

Plissé, camicie, short e abiti morbidi, in un tripudio di seta che va dal confortevole jersey di seta, al georgette, fino al crêpe de chine, passando dai raffinati cady e twill di seta, per finire con la sfarzosa organza. 

Per celebrare la bellezza sofisticata, l’eleganza, il sogno e la contemporaneità.

More from Federica Passarella

Liu Ye Storytelling

L’artista pechinese noto per ricreare atmosfere sospese e fiabesche e opere ironiche...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *