In conversation with VOCATIVE

‘Nulla si crea , nulla si distrugge, tutto si rigenera’ . Questo è il motto del brand Vocative.  Dall’incontro tra Ciro Pistarino, alla guida di una delle sartorie più famose di Milano, e Manuel Zanola che da anni si occupa di lanciare e sviluppare  start up e progetti dalla forte impronta tecnologica e sostenibile, nasce VOCATIVE. La  prima sartoria italiana 100% ecosostenibile e tracciabile rappresenta il connubio perfetto tra tradizione e innovazione. Vocative è sinonimo di sostenibilità e di consapevolezza nel mondo dell’alta moda. Il  grande rispetto per l’ambiente sceglie di andare oltre la produzione di un abito. 

Il brand è precursore nel produrre esclusivamente per statuto solo dei capi di vero Made in Italy sartoriale sostenibile. 

Come nasce VOCATIVE?

Ciro Pistarino: Vocative nasce dalla necessità di fare qualcosa per il nostro pianeta e dalla voglia di proiettare nel futuro tutta la tradizione e la storia della sartoria italiana.

Quali sono i tessuti che utilizzate per ogni creazione?

Ciro Pistarino: I tessuti che utilizziamo sono quanto ci più sostenibile offra il mercato. I lanifici nostri fornitori sono Vitale Barberis Canonico, storica azienda italiana, ed il Lanificio Subalpino, piccola realtà molto attiva nella produzione di tessuti sostenibili. Entrambi sono situati nel bacino del biellese, culla dei migliori lanifici italiani, ed ubicati a pochissima distanza dal nostro laboratorio di confezione. Le lane che utilizziamo non sono tinte, utilizziamo così il colore naturale del vello della pecora, oppure tinte con coloranti naturali (fiori e piante) o addirittura riciclate.

Quanto è importante creare una moda sostenibile che tuteli il nostro ambiente?

Manuel Zanola: Creare una moda sostenibile che tuteli l’ambiente è fondamentale. Non è un caso che la nostra mission anche a livello di statuto sia unicamente questa. Vogliamo rispettare l’ambiente e gettare le basi, anche in questo settore, per un futuro sostenibile. 

Abbiamo il dovere e la responsabilità di fare questo perno e per le prossime generazioni.

Non accettiamo compromessi ne sulla qualità ne sulla sostenibilità dell’intero processo.


Una delle fasi più importanti della sostenibilità è l’attenzione verso i fornitori. Ce ne parla?

Ciro Pistarino: Tutti nostri fornitori, oltre a produrre quanto di più sostenibile offra il mercato, sono volutamente a km 0. Tessuti, fodere, bottoni e materiali degli interni dei nostri capi sono ubicati a pochi chilometri dal nostro laboratorio.

Ogni capo è dotato di un sigillo elettronico connesso a tecnologie Blockchain. In cosa consiste?

Manuel Zanola: In ogni capo che produciamo inseriamo, dietro l’etichetta Vocative, un piccolissimo chip che consente, avvicinando il proprio smartphone di visualizzare tramite la nostra app Vocative la composizione esatta di quello specifico capo.

Il nostro obbiettivo è quello di mostrare a chi ha sposato la nostra causa e scelto la qualità dei materiali Vocative, di visualizzare in ogni dettaglio la provenienza e la composizione del tessuto, del filo, del bottone, delle fodere e di ogni dettaglio.

Per ogni componente è descritto il relativo impatto ambientale e il corrispondente saving. 

Inoltre, se c’è qualche step del processo che non è nativamente sostenibile (es. il trasporto) viene evidenziata e misurata la componente inquinante. Infine, è mostrato al Cliente come Vocative ha deciso di erogare una corrispondente compensazione.

Tutte informazioni sono salvate in modo sicuro e immodificabile grazie alla tecnologia Blockchain. Questo, per garantire in ogni dettaglio la nostra più totale trasparenza.

Come sarà la moda del futuro?

 Ciro Pistarino: La moda del futuro dovrà necessariamente rispondere alle esigenze di uno stile di vita più smart ed informale che si sta imponendo rapidamente. Il comfort di un capo sarà sempre di più una caratteristica imprescindibile. E ovviamente la direzione non potrà che essere quella della sostenibilità. Dove un’industria come quella dell’abbigliamento, la seconda più inquinante del nostro pianeta, cambiando direzione potrà portare benefici enormi per le generazioni future.

Tags from the story
More from Anna Chiara Delle Donne

TEZENIS PRESENTA BE THE CHANGE

Tezenis presenta Be The Change, la nuova collezione di intimo basico con...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *