La Perla presenta la nuova Capsule Collection con Iris Law

In occasione della Festa della Donna, il noto brand italiano di lingerie di lusso lancia una capsule collection in edizione limitata di tredici pezzi.

Ed è proprio volgendo lo sguardo verso i sessantasei anni di storia, che La Perla presenta una nuova capsule collection in edizione limitata di lingerie, ready-to-wear e accessori. Una celebrazione evocativa della forma femminile e del decennio che ha sostenuto la femminilità, quello degli anni ’80 e dei pezzi di maggior successo di quegli anni.

L’azienda è sempre stata accanto alle donne, seguendone le trasformazioni e soprattutto le nuove esigenze, puntando all’avanguardia nel design e nell’artigianato della lingerie couture.

Dopo aver esplorato il proprio archivio di Bologna – che ospita pezzi che risalgono agli anni ’50, quando la fondatrice Ada Masotti lanciò il suo atelier – il brand si è concentrato sugli anni ’80, per rendere omaggio a un periodo che un punto di svolta.

Per il lancio La Perla ha chiesto alla modella e attrice londinese Iris Law e alla fotografa Indigo Lewin di fotografare la nuova capsule collection. Una reinterpretazione dalle campagne vintage anni ’80 del marchio.

La capsule collection in edizione limitata è composta da 13 pezzi di lingerie, ready-to-wear. Il corpo femminile viene scolpito, attraverso pizzo e trasparenze che giocano con il vedo e non vedo. Sensualità e autodeterminazione, questo è ciò che comunica la collezione. Da un body con scollo a V in lycra e pizzo jacquard italiano a un corsetto aderente in pizzo jacquard italiano.

Il pezzo più provocante è una tuta intera velata in pizzo Jacquard italiano e raso di seta elasticizzato italiano. Mentre gli accessori includono una fascia per capelli ispirata agli anni ’80 in lycra e pizzo jacquard italiano, creata dagli scarti di lavorazione.

More from Maria Cristina De Rosa

Bally, la nuova collezione rende omaggio ai 170 anni di storia

Continua la storia di un’eccellenza del design e della lavorazione della pelle...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *