SAVE THE PLANET

E’ in occasione dell’Earth Day 2021 che Stella McCartney scende in campo con una collaborazione con Greenpeace, organizzazione ambientalista nata a Vancouver nel 1971, che dal giorno 1 si batte per la difesa dell’ambiente in tutto il mondo. Nasce così una partnership 100% green.

La designer inglese, da sempre nota alla fashion industry per rappresentare un brand vegan che promuove una moda sostenibile, crea così una capsule collection con lo scopo di aiutare il progetto zero-deforestation. Che cos’è? Il progetto che Greenpeace porta avanti attraverso la sua campagna contro l’agricoltura industriale e gli allevamenti intensivi, che diventano la causa della deforestazione dell’Amazzonia. Tutto ciò affinché l’ecosistema vitale non venga distrutto.

Stella McCartney, brand di lusso ecosostenibile, fondato nel 2001, già dal 2014 è impegnato in tale causa, raggiungendo l’obiettivo nel 2016: solo materiali sostenibili, deforestazione zero. Non a caso il supporto della designer a Greenpeace arriva non in un anno qualunque, ma nell’anno, il 2021, in cui si celebrano due importanti anniversari, i 20 anni del marchio e le 50 candeline dell’associazione ambientalista.

La capsule collection Stella x Greenpeace si compone così di t-shirt di lusso, realizzate in cotone organico e certificato. Include due modelli di t-shirt e due di felpe. Le grafiche, ispirate ad un design vintage eco-attivista, presentano lo slogan “SAVE THE PLANET”, ovvero “Salva il pianeta”. Ecco la palette di colori: bianco marmo e azzurro.

Al fine di sensibilizzare la campagna globale, si sono uniti alla causa personaggi come Lily Aldridge, Charlize Theron, Kate Hudson, Drew Barrymore, Priyanka Chopra, Paloma Faith e Steffy Celma. Ad incarnare la figura della testimonial in Italia, influencer tra le più importanti: Candela Pelizza, Tamu McPherson, Alessandra Airò, Erika Boldrin.

Stella McCartney onora così il Manifesto da lei creato per la primavera/estate 2021, che racchiude 26 look corrispondenti a 26 lettere dell’alfabeto. Ciascuna lettera impersonificata da un artista internazionale. Il cosiddetto “Manifesto dalla A alla Z” (Dalla A di “Accountable” alla Z di “Zero Waste”, passando per la N di “Nature”, la O di “Organic” e la S di “Sustainability”), nel quale la sostenibilità è la parole chiave e tramite essa si esprime il vero DNA del brand. Un alfabeto guida per prendere più consapevolezza dei nostri valori e riflettere sulla coscienza ambientale. Un vero e proprio vademecum, che mette in conto di cambiare il processo di produzione dell’abbigliamento. Con lo sguardo volto verso l’inclusione e la diversità, l’ecosostenibilità diventa il principio cardine per una moda responsabile e Stella McCartney ne è da sempre una delle pioniere.

Il motto non può che non essere questo: per salvaguardare il nostro domani, dobbiamo salvaguardare ciò che di più prezioso abbiamo oggi.

Alla fine, ecco ciò che conta davvero, dalla A alla Z.

More from Allegra Spagnoli

“GINORI 1735” PRESENTA LCDC: LA SUA PRIMA COLLECTION NEL MONDO DELL’HOME FRAGRANCE

Luca Nichetto crea la Compagnia di Caterina e collega Firenze e Parigi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *