AMNESTY INTERNATIONAL INVITA A DONARE IL 5X1000

La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani, quali il diritto alla libertà, all’integrità fisica e psichica, all’autonomia sessuale, alla salute e alla sicurezza. Amnesty Iternational Italia invita a donare il 5×1000 contro la violazione di tali diritti.

Secondo alcuni dati di una ricerca Ipsos, condotta nel 2019 in collaborazione con la Cornell University e L’Oreal Paris, il 78% delle donne ha subito molestie sessuali in spazi pubblici, mentre solo il 25% delle vittime dichiara di aver ricevuto aiuto. In generale l’86% non sa cosa fare quando si verificano episodi di questo tipo.

Ancora oggi il concetto di stupro è influenzato da alcuni stereotipi culturali, legati alla violenza sessuale e all’aggressività fisica.

Si parla sempre più spesso di Rape Culture (Cultura dello Stupro), introdotta per la prima volta negli anni ’70 e nata per combattere la concezione che lega gli abusi sessuali ai soli casi conclamati e straordinari.

Contrariamente, la cultura dello stupro si perpetua anche attraverso l’oggettivazione del corpo femminile, l’annebbiamento della violenza sessuale e l’uso di un linguaggio misogino e offensivo, facendo emergere così una società che ignora i diritti e la sicurezza delle donne.

Commenti non richiesti, fischi e apprezzamenti non sono complimenti ma violenze verbali. Il catcalling, ovvero la molestia sessuale, prevalentemente verbale, che avviene in strada, pone spesso la vittima nella condizione di subire un commento.

La cultura dello stupro colpisce tutte le donne, che si trovano spesso a dover limitare i propri comportamenti per paura: di dover tornare a casa da sole, di aver indossato l’abito sbagliato, di aver incitato inconsciamente comportamenti o commenti sessisti. Lo stupro funziona ancora oggi come un potente mezzo con cui le donne vengono tenute in una posizione subordinata rispetti agli uomini.

Amnesty International Italia chiede che la lotta allo stupro non riguardi solo i cambiamenti legislativi, ma azioni concrete per denunciare profondi atteggiamenti sociali strutturali basati sulla discriminazione di genere e sulle relazioni di potere di genere. 

Si può fare una dichiarazione universale e donare il 5×1000 ad Amnesty International – C.F 03031110582

Con l’aiuto ricevuto Amnesty combatte ogni giorno contro le ingiustizie in Italia e nel mondo per difendere gli articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e proteggere la dignità e la libertà delle donne.

More from Eva Müller-Praefcke

E’L’ANNO DEL TOPO

Il 2020 è l’anno cinese del Topo, segno dello zodiaco cinese, che...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *