Disney: l’arte di raccontare storie senza tempo

I cartoni animati della Disney sono impressi nella memoria di tutti noi e mettono d’accordo intere generazioni, perché i grandi classici non tramontano mai e continuano a risuonare nei cuori di grandi e piccini. 

Da Biancaneve a Cenerentola, dalla Bella e la Bestia al Re Leone, la Disney ha sempre sfornato capolavori emozionanti, pieni di magia, fantasia e insegnamenti preziosi. Intere generazioni sono cresciute insieme ai film di Walt Disney: storie di principesse che trovano l’amore, di eroi mitologici, di animali coraggiosi e persino di robot.

Ma vi siete mai chiesti come sono nati questi capolavori?!

Per scoprirlo basterà visitare la mostra “Disney, l’arte di raccontare storie senza tempo” che si terrà al Mudec di Milano il dal 2 settembre 2021 al 13 febbraio 2022.

Si tratta di un percorso inedito alla scoperta del processo creativo che è dietro la realizzazione dei capolavori Disney: si parte dalle fiabe storiche come Biancaneve e i Sette Nani, Pinocchio fino ad arrivare alle più recenti come Frozen. Attraverso l’esposizione di circa 200 pezzi, tra originali, disegni, bozzetti sui personaggi e sugli ambienti, il percorso racconta al visitatore i capolavori Disney in una chiave diversa: viene reso noto come miti, leggende di dei ed eroi, favole di animali, racconti di cavalieri, streghe e principesse hanno assunto le fattezze di cartoni animati… fino diventare i “nostri amici”. 

La mostra si sviluppa, infatti, in aree tematiche: miti, leggende medievali e il folklore, favole e fiabe alle quali si collegano alcuni degli oltre 50 Classici Disney 

Kristen McCormick – in relazione a ciò che è esposto – ha affermato:“Sono materiali sostanzialmente inediti, mai usciti dai nostri archivi né visionabili dal pubblico, ma accessibili solo dagli addetti ai lavori per ricerca o in consultazione dei nostri designer. Manufatti delicatissimi ed è nostra premura preservarli dall’usura del tempo”.

Durante il percorso espositivo, non solo ci si rende conto di come si sono evolute le tecniche di produzione, ma ci si immerge completamente nella realtà Disney: sono presenti postazioni interattive ed un allestimento-scenario dei grandi capolavori.

Il visitatore verrà incoraggiato a diventare egli stesso un narratore: potrà infatti costruire un proprio racconto da portare con sé a casa. All’inizio del percorso, ad ogni bambino verrà consegnato una matita ed un libretto da comporre durante la visita; in tal modo, i piccoli narratori, partendo dal classico “C’era una volta…”, potranno costruire la propria favola che, come una vera e propria matrice riutilizzabile infinite volte, diventerà il loro “manuale di narrazione”, da usare tutte le volte che si vorrà creare una nuova storia e, una volta a casa, si potrà continuare a giocare e ad approfondire l’esperienza in mostra usando gli spunti del libretto.

Inoltre, in occasione di questa mostra, il 5 ottobre 2021, Magna Pars, l’Hotel à Parfum si affianca al Mudec: insieme per incantare il pubblico. E’ programmata un’accoglienza in hotel, una cena familiare di ispirazione disneiana e la visita alla mostra. Alla luce di questa collaborazione, la formula dell’Hotel Magna Pard “Art&Dream” propone un pacchetto soggiorno e visita alla mostra Disney con proposte adatte a tutte le esigenze e soprattutto alle famiglie che potranno soggiornare e sognare nelle caratteristiche family suites (per info: reservations@magnapars.it)

Attraverso il fascino immortale del C’era una volta, ancora una volta, la magia della Disney è capace di mettere d’accordo grandi e piccini… d’altronde Walt Disney affermava “Pensa, credi, sogna e osa”, convinto che tutto fosse possibile e che la fantasia non avesse età.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Giusy Peluso

‘NA SANTARELLA al teatro Politeama

Al Teatro Politeama di Napoli, in Via Monte di Dio 80, da...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *