“GINORI 1735” PRESENTA LCDC: LA SUA PRIMA COLLECTION NEL MONDO DELL’HOME FRAGRANCE

Luca Nichetto crea la Compagnia di Caterina e collega Firenze e Parigi attraverso le maschere della Lucha Libre, le illustrazioni di Jean-Paul Goude e il graffitismo.

Ginori, da oltre tre secoli espressione dell’eccellenza italiana nelle porcellana pura e nel design di alta qualità, si conferma da oltre tre secoli uno tra i principali marchi nel settore del lusso a livello mondiale. La nuova collezione è ispirata a Caterina de’ Medici, donna che è stata in grado di fare brillare l’arte e il lusso italiani alla corte di Francia. Esperta conoscitrice e organizzatrice di eventi, è stata capace di rivoluzionare la cultura rinascimentale europea. Ed è proprio il Rinascimento, periodo di forte rinnovamento e fermento intellettuale, a rappresentare la fonte d’ispirazione primaria per il concept della nuova collezione firmata Ginori 1735. Ingredienti fondamentali: eccellenza, autenticità ed innovazione.

L’Amazzone, L’Amante, La Dama, Il Letterato, Il Seguace, Il Favorito, Il Frate, L’Addetto al Fuoco. Sono questi i protagonisti della corte di Caterina de’ Medici, in viaggio con la Regina da Firenze a Parigi, che rivivono nella prima collezione LCDC Home Fragrance di Ginori.

La nuova linea, presentata in occasione della Design Week di Milano, è composta da candele profumate proposte in varie dimensioni e nuance di colori, bruciatori d’incenso, totem, diffusori e spegni candela. A fare da completamento dei singoli pezzi ci pensano i refill, che possono essere sostituiti una volta esaurita la fragranza. I protagonisti di LCDC possono essere così mixati nelle fragranze e ricominciare un nuovo ciclo di vita.

Sintesi della tradizione figurativa della Manifattura, in una visione contemporanea reinterpretata da Luca Nichetto, la collezione LCDC racconta dunque firme olfattive che si distinguono per lo studio, la ricerca e lo sviluppo delle forme dal design unico in perfetto equilibrio tra memoria e innovazione. L’estetica classica si fonde ad un approccio misterioso, mentre i colori vanno da tonalità quali turchese e rosa antico, lapislazzulo, nero cinerino e bianco porcellana, finendo con l’aranciata superficie della creta, sfumature tipiche degli atelier dei maître parfumeur e degli speziali, preparatori di veleni. La collezione comprende inoltre tre fragranze signature create esclusivamente per Ginori da Jean Niel, la più antica azienda di profumi francese fondata nel 1779 a Grasse.

Orange Renaissance, tributo al rinascimento con una essenza capace di sedurre e bruciare d’amore, Black Stone, il profumo del mistero e della scoperta capace di tenere vivo il fuoco in ognuno di noi, Purple Hill, la memoria olfattiva delle colline toscane ricoperte di fioritura estiva che colpisce, persiste e persuade.

Light My Fire è il filo conduttore che lega i protagonisti della collezione, personaggi che arrivano dal passato, uniti da una speciale alchimia: ogni protagonista arde per qualcosa. È in nome di questa fiamma che i personaggi di Ginori chiedono di “essere accesi” nel nome della riscoperta dei valori umani quali la leadership, la saggezza, l’amicizia, la generosità, la passione, la grazia e l’ambizione. 

La capacità di innovare rimanendo fedeli a sé stessi e la volontà di portare l’arte nella vita quotidiana e la vita quotidiana nell’arte con l’obiettivo di creare nuovi mondi Ginori 1735 sempre più affascinanti, con grazia e audacia, costituiscono i valori alla base della nostra vision. LCDC costituisce in questo senso la naturale evoluzione del nostro marchio verso il settore del lusso e del lifestyle, con un respiro sempre più internazionale e una rinnovata attenzione verso le nuove generazioni di consumatori, caratterizzate da esperenzialità, inclusività e contaminazioni di significati e mondi diversi come quelli della moda, dell’arte, del design, dell’architettura, del cinema e dell’arredamento.” ha commentato Alain Prost, Presidente e Amministratore Delegato di Ginori 1735

More from Allegra Spagnoli

VIRGINIE VIARD E L’OMAGGIO A JEAN COCTEAU

Torniamo indietro nel tempo. Non una location casuale ma le Carrières de...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *