IN CONVERSATION WITH FUORIUSO

Sotto il sole di Panarea, un gruppo di imprenditori, amici e creativi si sono incontrati e hanno dato vita ad un nuovo progetto: Fuoriuso. Nasce due anni fa dal desiderio di voler reinterpretare, in chiave moderna e contemporanea e unica nel suo genere, lo stile che caratterizzava gli anni anni ’80 e ’90. “Fuoriuso”, ovvero fuori da ogni cliché, è il brand di abbigliamento easy to wear per persone eclettiche e cosmopolite che amano vivere senza limiti, per “nomadi chic” in movimento ma sempre con un maglione in cachemire, una t-shirt ed un costume in valigia. Caratterizzato da uno stile minimal, propone outfit non convenzionali ma eleganti e dunque riconoscibili, per una moda boho chic.

Il tutto, nato da un idea di Enrico Maria Sconciaforni, Presidente e co-founder del gruppo Osit, forte dell’esperienza di oltre venticinque anni con il brand di successo Subudued.

Il gruppo Osit, dal 1995, è leader indiscusso nel campo dell’abbigliamento per le giovanissime con il brand “Subdued”. Nel 2019 il nuovo debutto: “Fuoriuso”. Si più dire essere nato sotto forma di sfida. Come e dove nasce l’idea del brand e la scelta del nome?

Il nuovo brand Fuoriuso nasce come sfida, nuova avventura imprenditoriale fondata sulla solida esperienza di Subdued, marchio cult per il target teenargers. Fuoriuso comincia laddove finisce Subdued, per un core target uomo donna dai 20 ai 30 anni. Il naming Fuoriuso rappresenta questa generazione, un target giovane, con uno stile di vita non ordinario, fuori dalla routine e dalla consuetudine.

Il costume si può considerare il vostro “first born”. Tessuti leggeri, linee pulite, pattern raffinati e disegni cachemire. Quale crede sia stato il motore dell’iniziale e quasi immediato successo?

Il beachwear è stato il first born di Fuoriuso ma subito ci siamo resi conto che per raccontare al meglio la filosofia del brand, il total look uomo/donna era necessario. Stiamo lavorando ogni giorno per portare a totale compimento il total look uomo/donna rappresentativo dello stile di vita Fuoriuso.

I social, i promoter, gli influencer, che ruolo hanno avuto e continuano ad avere nello sviluppo e per la crescita di Fuoriuso?

Gli influencer non sono la chiave di successo del brand che invece, per la nostra start up, consiste nell’attenzione alla qualità estrema del prodotto, in una chiara identità del brand e filosofia di lifestyle unita ad una rete distributiva che valorizzi il prodotto, sia retail che e-commerce.

L’e-commerce, in un momento di crisi globale, che incremento ha apportato al brand?

Come gruppo Osit abbiamo un esperienza di oltre 15 anni nell’e-commerce e il nostro obiettivo è quello di portare lo stesso know how nell’e-commerce di Fuoriuso, nato da poco. Stiamo lavorando, sia dal punto di vista organizzativo che creativo, affinchè l’-e commerce sia il futuro motore della crescita.

Fuoriuso comprende sia una collezione menswear che una womenswear. Quali sono i tratti identificativi e distintivi di entrambe?

La collezione Menswear di Fuoriuso è definibile come easy chic, caratterizzata da una vestibilità confortevole ma mai over, da filati e tessuti di qualità. Chi sceglie Fuoriuso è un uomo informale e contemporaneo, capace di muoversi ed essere a proprio agio in qualsiasi contesto. Punti di forza per la collezione Menswear A/I sono il cachemire e la maglieria con le sue diverse proposte, in cachemire e altri filati pregiati. Per S/S il punto di forza sono le t-shirts.

La Collezione Womenswear è grintosa e contemporanea. I suoi punti di forza sono nel denim, le bluse, la ricerca di fantasie mai banali. Entrambe le collezioni sono pensate per socialitè, che si muovono in contesti esclusivi, amano viaggiare e vogliono vivere la vita al massimo.

Chi è Fuoriuso, che target vuole rappresentare?

Il target Fuoriuso è il naturale proseguimento del nostro brand di successo, Subdued. Un target giovane, fuori dalla routine, con uno stile di vita contemporaneo, curioso, dinamico.

Veniamo alle location. Milano, regno indiscusso della moda in Italia e all’estero, è la meta scelta per il primo flagship store del brand. Precisamente, Via Borgogna 7. Il nome scelto per il negozio è “Fuoriuso Apartment”, un appartamento, appunto, esclusivo ed inclusivo. Ci racconti di più.

Il punto vendita è il luogo dove il prodotto deve dare il meglio di sé, deve raccontare la nostra storia, la nostra identità. Il nome Apartment è stato scelto per renderlo piu’ intimo, un luogo unico dove non solo fare shopping ma anche incontrarsi per bere un drink, salutarsi, stare insieme.

Apartment è nato per essere un “concept trasversale”, un luogo dove tutto è in vendita: arte, modernariato , musica e naturalmente la collezione Uomo e Donna Fuoriuso

Quali sono i progetti futuri di Fuoriuso? E’ già in atto un progetto di internazionalizzazione?

I progetti futuri sono caratterizzati sia dal rafforzamento della rete distributiva che dall’internazionalizzazione. Rafforzare la rete commerciale entrando nei migliori multi brands in Italia e all’estero e in parallelo aprire il primo flagship store a Roma e successivamente a Parigi.

Continueremo ad investire sullo shop online  sia a livello di immagine che organizzativo per renderlo sempre piu’ performante.

More from Allegra Spagnoli

Virgil Abloh, addio ad un genio visionario e vulcano di creatività

Nato nel 1980 a Chicago in una famiglia di origini ghanesi, Virgil...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *