FiloBlu vince il premio Best Managed Companies 2021 di Deloitte conquistando il titolo di azienda Gold

Ennesimo riconoscimento per la società di consulenza strategica che si aggiudica, per la quarta volta consecutiva, il riconoscimento Deloitte per l’eccellenza nella gestione aziendale.

A seguito di un accurato processo di valutazione durato 6 mesi e vagliato da esperti dell’organizzazione multidisciplinare, FiloBlu raggiunge un nuovo traguardo e un riconoscimento significativo vincendo il premio Best Managed Companies 2021 (BMC) di Deloitte, società di servizi di consulenza e revisione. I finalisti sono stati selezionati da una giuria indipendente d’eccezione costituita da esperti del mondo istituzionale e accademico italiano: Marta Testi, CEO di Elite; Fabio Antoldi, Professore ordinario di Strategia aziendale presso ALTIS Università Cattolica; Francesca Brunori, Director of Financial Affairs di Confindustria.

La società specializzata in consulenza fondata da Christian Nucibella per supportare le aziende nella crescita on&offline attraverso la definizione, lo sviluppo e messa a terra di strategie omnichannel di successo, è stata selezionata in quanto ne è stato riconosciuto il percorso volto all’innovazione continua, alla passione imprenditoriale e al rafforzamento delle competenze. FiloBlu opera su un mercato globale e si confronta con successo con player a livello internazionale grazie a un modello di business all’avanguardia. È proprio attraverso l’analisi di fattori specifici individuati da Deloitte, e a una metodologia di selezione sviluppata in più di 27 anni a livello internazionale, che l’azienda è stata in grado di riconoscere il premio a FiloBlu ed a portare le sue best practice ad esempio per le imprese di tutta Italia, creando altresì un processo di stimolo e supporto dedicato alle stesse best managed companies per il loro continuo miglioramento.

In primo luogo, FiloBlu punta a una strategia di internazionalizzazione con focus sullo sviluppo di prodotti, servizi e partnership strategiche, senza dimenticare l’investimento sulle risorse umane: la ricerca dei migliori talenti e lo sviluppo delle skills interne sono indispensabili per il miglioramento della struttura organizzativa aziendale.
Impegno e cultura aziendale sono i due punti cardine su cui l’azienda punta a investire sempre di più attraverso training per aree funzionali, sistemi di compensazione e rewarding, per poi passare a una corretta misurazione delle performance, attraverso meeting periodici formali.
Written By
More from A g

L’America che incontra l’Italia: Rosabell Laurenti Sellers

Nata a Santa Monica da mamma americana e da papà italiano, debutta...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *