WOOLRICH OUTDOOR FOUNDATION

La Woolrich Outdoor Foundation è sorta con una mission ben precisa: la tutela delle foreste, la salvaguardia delle coste e la promozione di progetti di rinnovamento urbanistico che mirino a favorire cambiamenti ambientali significativi.

Si tratta di obiettivi fondamentali, che oramai, grazie anche alla crescente consapevolezza sulla sostenibilità ambientale, agli impegni presi durante l’ultimo G 20 e la Cop 26, nonché alle iniziative dei Fridays for Future, sono sempre più diffusi.

Woolrich Outdoor Foundation ha avviato due importanti partnership che mirano a valorizzare la biodiversità e la tutela dell’ambiente. Si tratta di collaborazioni con l’istituto Oikos , organizzazione no-profit impegnata nella tutela della biodiversità e nella diffusione di modelli di vita più sostenibili, e con Selva Urbana,organizzazione no-profit impegnata a valorizzare il territorio urbano attraverso la creazione di foreste.

Woolrich Outdoor Foundation e Istituto Oikos collaboreranno alla realizzazione di interventi di miglioramento ambientale nel Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate, tra le province di Varese e Como. Mettendo a dimora alberi e arbusti locali si vuole arricchire la biodiversità, aumentando le possibilità di rifugio e alimentazione per insetti impollinatori, uccelli e piccoli mammiferi.

Sono inoltre previsti programmi di sensibilizzazione rivolti a studenti e insegnanti di alcune scuole di Milano e Varese, tra cui un approfondimento sul tema della “biodiversità urbana”, con la possibilità di realizzare Bug Hotels e Cassette-Nido nelle aree esterne delle scuole, e una serie di workshops dedicati a fornire strumenti e best practice per contrastare il cambiamento climatico, sia a scuola che a casa, e trasformare gli studenti in “Agenti 0 Emissioni”.

Woolrich Outdoor Foundation e Selva Urbana, entrambi partner di 1% for the Planet,collaboreranno alla realizzazione del progetto “Release your Wilderness” che consiste nella ricerca e nella mappatura di alcune zone dell’area metropolitana di Milano in cui piantare mille alberi con lo scopo di rigenerare il contesto urbano.

Seguiranno tour esplorativi e workshop dedicati per coinvolgere direttamente i cittadini delle aree interessate e avviare così un processo di progettazione partecipata insieme ad amministrazioni pubbliche e associazioni del settore.

Il progetto si compone anche di programmi formativi rivolti a circa 600 studenti di alcune scuole primarie di Milano che parteciperanno a laboratori di educazione ambientale, con l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza dell’importanza della biodiversità e della sostenibilità ambientale per la crescita della propria comunità. Potranno anche scoprire tutti i benefici della forestazione urbana grazie al gioco da tavolo “PiantaLà”, sviluppato da Selva urbana insieme ad un partner specializzato nel settore dell’educazione che opera sul territorio meneghino.

More from Eva Müller-Praefcke

A ROMA E’ FEBBRE DA RINASCENTE

Era il  27 settembre del 1917 quando, rilevata un’attività di proprietà dei Fratelli Bocconi e...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *