J.K. Place: l’hotellerie di lusso

Quando si dice “un nome, una garanzia”.

Proprio così, parliamo della rinomata catena J.K.Place di Ori Kafri, comproprietario e cofondatore. Si parte da Parigi, a due passi dal Museè d’Orsay, fino ad arrivare a Capri, che ospita una struttura che offre una vista mozzafiato sul Golfo di Napoli. Per poi arrivare nel cuore di Roma, la capitale italiana, dove tra un pezzo di arte contemporanea ed un brunch domenicale al J.K Cafe Bistro, l’elite romana riesce a vivere un’atmosfera di unicità e totale relax.

il J.K. Place Roma – The Leading Hotels of the World, porta la firma dell’architetto italiano Michele Bonan, che vanta già l’allestimento della meravigliosa sedi di Capri e di Parigi. La sede romana, situata in un ex-scuola di architettura capitolina, offre un mix tra design, modernariato, antiquariato ed opere d’arte esclusive. 30 suite una diversa dall’altra, pareti rivestite da pannelli in legno, lampade in bronzo e stanze da bagno rivestite di marmo di Carrara. Un boutique hotel a tutto tondo, dove emerge l’amore per i dettagli e per l’arte in tutte le sue forme. Il tutto, nella splendida cornice di una città come Roma, simbolo della Dolce Vita. Che dire, un posto dove rimanere per sempre, dove tutto è meticolosamente studiato nei dettagli e dove il lusso ed il comfort regnano sovrani. Dunque, oltre alla posizione stellare, spiccano stile in abbondanza, staff e ospitalità d’eccellenza, in un hotel di lusso che sembra quasi una residenza, a due passi dalle vie principali dello shopping.

Come non concedersi quindi, durante il periodo delle feste natalizie, qualche giorno presso il J.K.Place, tra momenti di relax e la stellare offerta gastronomica studiata dall’Executive Chef Michele Ferrara che, dal 22 al 31 dicembre regala ad ogni cliente dei menù e un programma con i fiocchi: dall’Afternoon Tea al Christmas Cocktail List per l’aperitivo, fino ai momenti clou del 24 dicembre con la cena della vigilia ed il pranzo di Natale del 25. Infine, dopo la masterclass con il pastry Chef Giacomo Corcetti del 30 dicembre, dove si impara a decorare biscotti natalizi e si termina l’esperienza con una merenda a base di cioccolata calda, ecco che si arriva agli eventi più attesi, all’insegna dell’alta enogastronomia: il cenone di San Silvestro ed il pranzo di Capodanno, durante i quali si può godere della piena atmosfera natalizia immersi in una cornice dove sentirsi totalmente a casa propria. Tra astice, ostriche, e caviale la sera del 31 e risotto ai funghi porcini, cappone e maialino per il pranzo del 1 gennaio.

Uno speciale hotel a 5 stelle che combina l’atmosfera urbana ad un ambiente elitario e ultra-chic dal design esclusivo. Uno degli hotel più eleganti e di classe in Italia, dove la qualità e la cura del cliente sono sempre al primo posto. J.K.Place, strutture senza tempo che, (e non è un caso) negli anni, sono stati nominati fra i migliori al mondo.

More from Allegra Spagnoli

Sint3tica

Sint3tica__production AD | GS @adgs_creators photographer @giovannisallsano videomaker @angelodegre stylist @napposerena /...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *