L’ABBINAMENTO DEI CIBI

Quando il nostro organismo non soffre di squilibri e sta bene, anche il sistema digerente è in piena efficienza riuscendo ad assimilare tutti i nutrienti utili ed a scartare quelli inutili o dannosi. Il trucco sta nella giusta combinazione dei cibi, ovvero mai mangiare insieme cibi acidi ( frutta, verdure come pomodori, peperoni e zucca, yogurt ) e non acidi. Questo perché in questo modo si evitano i processi di fermentazione che provocano gonfiore, sovrappeso, cattiva circolazione e mal di schiena.

Ecco un esempio di come potrebbe essere una giornata a tavola seguendo questo metodo: a colazione sono permessi tè/ caffè, cereali, biscotti o uno yogurt. La frutta va evitata. Per pranzo si consiglia un piatto d’insalata o di verdure ( escluse quelle acide ) con del pesce o dei legumi. Due ore prima di cena si ad uno spuntino a base di frutta. Per cena sempre verdure o insalata con uova, formaggio o carne. La pasta o la pizza non sono vietate, ma andrebbero consumate in assenza di cibi acidi.

Be first to comment