NON E’ PASQUA SENZA PYSANKA

Quest’anno le celebrazioni della Pasqua cadono lo stesso giorno sia per i cattolici che per gli ortodossi. E’ interessante osservare come alcune usanze ci accomunano, una di quelle è il simbolismo legato alle uova di Pasqua.

Da sempre l’uovo viene visto come simbolo di vita e legato alle manifestazioni che segnavano l’arrivo della primavera, come fonte di rinnovamento dopo le rigidità invernali.Gli Antichi Egizi e i Romani inoltre, avevano costruito tutta una credenza intorno al sole, anche esso tondo, anche esso fonte di calore, di vita. Con l’avvento del cristianesimo queste tradizioni vennero rielaborate e l’uovo divenne simbolo della rinascita della vita in Gesù e con Gesù.

In tutta l’Europa dell’Est, ma particolarmente in Ucraina, si è sviluppata l’arte della decorazione simbolica con desideri e preghiere del guscio delle uova ( precedentemente svuotate e accuratamente fatte asciugare ), la ” pysanka“. Il nome pare derivi dal verbo ” pysaty” che in ucraino significa scrivere, perché questa particolarissima tecnica, prevede una sorta di scrittura con l’ausilio di un pennino, intinto nella cera d’api fusa. Nel momento in cui la cera si rapprende, l’uovo viene immerso in una tintura a scelta, e una volta asciutto, avvicinandolo alla fiamma di una candela, il calore farà apparire le decorazioni eseguite. Colori e decorazioni hanno anche essi un significato: il giallo indica la purezza, il rosso la gioia e la passione, il verde la speranza ed il rinnovamento e il nero l’eternità. Per le decorazioni invece, si utilizzano molto i richiami alla natura, quindi fiori e foglie e chiaramente il sole, e i motivi geometrici.

Le uova pysanka vengono benedette il giorno di Pasqua e poi scambiate come segno di dono e buon augurio ai parenti e agli amici più cari.

La pysanka è talmente radicata nella cultura che ad essa è stata dedicata anche un intero museo, nella città di Kolomyia. Fondato nel 1987 raccoglie più di 10.000 esemplari provenienti da tutte le parti del mondo, e di diverse epoche storiche, di uova decorate con questa tecnica speciale. Pensate, anche l’edificio in cui si trova il museo, è stato appositamente ideato e costruito per sembrare un uovo pysanka, con i suoi 14 m di altezza, 10 m di diametro e le decorazioni tipiche.

Auguri di Buona Pasqua!

Eva_MP

Laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, cresciuta bilingue, sono interessata a tutto ciò che mi circonda. Vorrei che la curiositá risvegliasse meraviglia e conoscenza.

Be first to comment