QUESTA DI MARINELLA È UNA STORIA VERA

Marinella, la più famosa azienda di cravatte in Italia ha sede a Napoli, ripercorriamone la storia e il prestigio.

La storia della più famosa azienda produttrice di cravatte in Italia, ha inizio nel 1914 quando il sarto Eugenio Marinella decise di aprire una bottega a Napoli, che ancora oggi apre puntuale alle 6.30 di mattina e offre sfogliatelle e caffè ai clienti.

La sede per la costruzione dell’azienda e del negozio è nella zona più elegante di Napoli, a Piazza Vittoria, accanto alla Villa Comunale, il più rinomato luogo di passeggio della nobiltà dell’epoca affacciato sul meraviglioso mare della città.  Eugenio Marinella uomo intelligente e lungimirante oltre cento anni fa, fu il primo italiano ad importare tessuti e prodotti dall’Inghilterra, paese che è sempre stato leader per l’abbigliamento e gli accessori da uomo.

È così che un angolo British venne ricreato in questa piccola bottega partenopea; ogni dettaglio, dai prodotti all’arredamento, è infatti di provenienza britannica. All’interno della bottega vennero importati, oltre ai pregiati tessuti, anche la maglieria Braemar e i profumi Floris. Questi ultimi furono distribuiti come omaggio ai primi visitatori invitati all’inaugurazione del nuovo salotto napoletano.
Tra le dame che intervennero alla festa e alle quali furono regalate viole, ricordiamo la presenza della scrittrice napoletana Matilde Serao, moglie di Edoardo Scarfoglio con cui ha fondato il Corriere di Roma, il Corriere di Napoli (l’attuale Mattino) e il Giorno.

Chissà se da quell’apertura a oggi Eugenio immaginava che le sue cravatte sarebbero finite nei guardaroba di personaggi come Totò, Vittorio De Sica, Luchino Visconti. Di politici come Enrico De Nicola, Francesco Cossiga, Giorgio Napolitano, Silvio Berlusconi e l’ex presidente USA Obama.

E soprattutto chi avrebbe mai immaginato che il fatturato di quella piccola bottega sartoriale sarebbe stato, per metro quadrato oggi il più alto al mondo?
A più di un secolo di distanza, il nome Marinella è ovunque sinonimo di cravatte made in Italy. Lo stilista Maurizio Marinella (dal 2 giugno 2011 Cavaliere del Lavoro), erede della tradizione avviata dal nonno, Don Eugenio, e poi dal padre Luigi, oggi è uno dei più importanti imprenditori italiani all’estero.

A rendere così speciali le cravatte Marinella non sono soltanto gli esclusivi tessuti, ma soprattutto il lavoro artigianale e manuale che inizia nelle primissime ore del mattino e che da più di ottanta anni continua sulle basi della tradizione e dell’esperienza.
Le cravatte sono confezionate in due laboratori per un totale di centotrenta cravatte al giorno e i tessuti, stampati in Gran Bretagna sono disegnati dallo stesso Maurizio Marinella in modo che ne vengano prodotte solo quattro nella stessa fantasia, per poter soddisfare le scelte dei clienti sia in originalità che in eleganza.

Al piano superiore del negozio a Napoli si trova uno show-room in cui è dedicato uno spazio più confortevole per chi preferisce farsi confezionare le cravatte su misura e dove agli inizi di questa avventura si svolgevano anche lavori di lavanderia per la cura dei capi prodotti dall’azienda.

Il brand Marinella dispone di negozi, non solo in Italia, ma anche in diverse città del mondo: Londra, Lugano,Tokio e corner shop a Madrid, New York, Zurigo, Valencia, Atene, Montecarlo, Parigi e Bruxelles e pochissimi altri punti vendita che vantano un limitata serie di articoli del marchio.
Recentemente Maurizio Marinella, ha inserito una scelta molto più varia di colori e fantasie per andare anche incontro ai gusti dei giovani e per aprire una finestra sul futuro, ma sempre seguendo lo stile originale di tradizione e cura del prodotto.

Il saldo legame tra la tradizione inglese e quella napoletana è testimoniato dai due simboli che formano il marchio dell’azienda. Il primo appartiene all’antica casa reale dei Borbone mentre il secondo viene solitamente rilasciato soltanto ed esclusivamente alle case che trattano prodotti inglesi da più di cento anni.

Le cravatte Marinella sono fiore all’occhiello del made in Napoli e poi del Made in Italy con il loro intramontabile stile classico sono presenti al collo degli uomini che amano la storia del ben fatto italiano.

 

Be first to comment