Liu Ye Storytelling

L’artista pechinese noto per ricreare atmosfere sospese e fiabesche e opere ironiche e liriche al tempo stesso approda a Milano.

Storytelling è la personale Liu Ye curata da Udo Kittleman ospitata negli spazi della fondazione Prada dove rimarrà visitabile fino a gennaio 2021,

Inaugurata per la prima volta nel 2018 alla Prada Rong Zhai, di Shanghai, il progetto espositivo include una selezione di 35 dipinti realizzati a partire dal 1992.

In mostra illustrazioni storiche e fantastiche, leggende popolari e ritratti di persone note o di personaggi dai cartoon.

In alcuni casi i dipinti contengono citazioni esplicite a movimenti culturali, come il Bauhaus o ruferimenti ad altri artisti come Rogier van der Weyden e Piet Mondrian.

Ogni opera racconta una storia, ogni immagine dipinta è come se fosse la pagina di un libro.

Storie di introspezione e purezza che diventano un modo per guardarci dentro e scoprire noi stessi. 


“Le sue immagini affondano le proprie radici nei movimenti artistici e intellettuali tanto occidentali quanto orientali, facendo convergere le forze del passato e del futuro”.

Udo Kittleman percepisce l’opera di Liu Ye come un messaggio pittorico sensibile che passa tra due mondi spesso considerati contraddittori: cultura occidentale e tradizione orientale.

Intravede nella sua pittura non solo una relazione della cultura cinese e la relazione con l’Occidente, ma anche la testimone di una profonda conoscenza della storia culturale e pittorica europea.

Le opere quindi oltre a raccontare storie ne generano di nuove, in un universo pittorico personale intimo e sensuale che rimane inarrivabile e sospeso e che non è possibile inserire in nessun movimento artistico specifico.

More from Federica Passarella

Come togheter: Kappa presenta la nuova collezione FW2021

Da soli si taglia il traguardo, ma insieme la corsa è più...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *