BACK TO MOON: LA GENERAZIONE CHE NASCE DALLA DISCARICA

back to moon

Il 2020 ha rappresentato un anno tragico per il settore della moda. Sono state molte le incertezze e le difficoltà economiche che le aziende si sono trovate ad affrontare. Eppure, è proprio in questo periodo di difficoltà che sembrano essersi rafforzati dei valori aggiunti. Primo tra tutti la sostenibilità.

La sostenibilità rappresenta uno dei temi più caldi del momento. Tematiche quali l’inquinamento, la lotta per un’energia più pulita, la ricerca per un’industria più sostenibile e via di seguito vengono messe oggi sotto ai riflettori in diversi settori.

In un tempo di incertezza come quello vissuto lo scorso anno, le persone sembrano aver riscoperto l’importanza dei valori iniziando a sostenerli e a ricercarli.

Questa attenzione è oggi particolarmente evidente soprattutto nei principali consumatori di domani che hanno posto il benessere e la sostenibilità al centro delle loro priorità. Millenials e la GenZ sembrano considerare la salute della persona e quella del pianeta determinanti in tutte le loro scelte di acquisto. Molte ricerche hanno dimostrato che la maggior parte dei giovani oggi è disposta a pagare anche fino ad un 10% in più per un prodotto che sia veramente green. Per essere tale, l’azienda alle spalle deve adottare dei comportamenti sostenibili sia dal punto di vista della catena produttiva, selezionando e lavorando le materie prime cercando di avere un impatto più sostenibile possibile nei confronti dell’ambiente, sia dal punto di vista sociale.

È proprio per questo motivo che in questo ultimo periodo si sta verificando un aumento di Startup italiane nate proprio con l’intento di supportare la “lotta” verso un mondo più sostenibile anche in un’industria che, come quella tessile, risulta essere tra le più inquinanti di tutte.

Back to Moon è un esempio di tutto questo. Un Brand nuovo, giovane e sostenibile. Fondato da alcuni Millenials, Back to Moon nasce con l’intento di sostenere l’ambiente e rimediare a tutti i problemi causati dalle generazioni precedenti.
La creatività e l’artigianalità sono due temi importanti del Brand che cerca di reinterpretare la maestria della tradizione italiana attraverso un tocco e uno sguardo giovanile.

aly

Per Back to Moon il digital è un’arma molto potente. Infatti Il modello “Backpack Icon” sarà disponibile a partire dal 13.09.2021 in preordine sul sito www.backtomoon.it . Diego Anastasi, COO e Co-Founder del brand afferma: “Per il lancio del prodotto sul mercato stiamo collaborando con eVox, la prima agenzia italiana verticale su Creators, Esport e Gaming, promuovendo il prodotto principalmente sulla piattaforma Twitch.
La collaborazione con eVox è un pilastro fondamentale della nostra strategia di posizionamento del brand. Ci permette di avere a disposizione alcuni dei migliori streamer italiani che, oltre ad essere in linea con i valori di Back to Moon, interagiscono in maniera diretta con la propria community, permettendoci di avere feedback sul prodotto in tempo reale”

Back to Moon ha lanciato il primo prodotto sul mercato per la prima volta lo scorso 6 settembre in modalità pre-order con l’aiuto di alcuni Twitch Creators del panorama italiano. Uno zaino urban realizzato con materiali riciclati e rigenerati con zero impatto ambientale. La particolarità del Brand è l’uso del CUMMIS® un materiale progettato, creato e patentato in Italia ricavato da scarti di produzione di pneumatici. Il CUMMIS® è un materiale super resistente e rispettoso del pianeta. Una valida alternativa 100% animal free al cuoio di derivazione animale.

back to moon, zaino rigenerato

Back to Moon crede nelle tracciabilità del prodotto e della catena di produzione, per questo motivo nel sito di proprietà dell’azienda vengono elencati i fornitori e il luogo di origine.
Di seguito vi lascio l’intervista che ho avuto il piacere di tenere con Diego Anastasi, cofondatore e COO del Brand e Manuel Altieri, cofondatore e Direttore creativo

  • Come è nata l’idea di lanciare questa linea sul mercato?

 Il brand è nato dal legame d’amicizia tra me e Manuel, iniziato quando eravamo bambini. Crescendo le nostre strade si sono divise, mentre io lavoravo in una società di tecnologia di Milano, Manuel era tornato in Abruzzo, la nostra terra, a disegnare articoli di pelletteria insieme allo stilista della sua azienda artigianale. Come tutti gli abruzzesi siamo cresciuti a stretto contatto con il mare e la montagna, e siamo stati testimoni dell’inquinamento ambientale che ogni anno ci è sembrato più drammatico: rifiuti che galleggiavano sulle nostre rive e vere e proprie discariche a cielo aperto tra le nostre colline. Contemporaneamente, nel contesto lavorativo ci scontravamo quotidianamente con una generazione che più che istruirci sembrava volesse ostacolarci. Il nostro desiderio di cambiare le cose è cresciuto a tal punto che abbiamo deciso di creare un brand che potesse ispirare un cambiamento e che si ponesse l’obbiettivo di risolvere i problemi causati dalle precedenti generazioni e contemporaneamente restituire il futuro che la nostra generazione merita. La linea di prodotti backpack icon è la conseguenza della nostra missione. Trasformiamo rifiuti difficili da smaltire in uno strumento utile e funzionale dal design iconico, così che chi lo indossa possa sentirsi parte di una comunità. E viene prodotto in Italia on-demand con una catena di fornitura interamente trasparente, per non creare rifiuti dovuti alla sovrapproduzione e per non incentivare lo sfruttamento della manodopera spesso che avviene nei paesi sottosviluppati.

back to moon, zaino rigenerato
  • Prevedete un aumento di gamma?

Il modello backpack icon continuerà ad essere proposto in diverse varianti create in collaborazione con giovani artisti italiani ed internazionali. Nella seconda metà del 2022 lanceremo la nuova linea adventure costruita con reti da pesca abbandonate e una nuova versione dello zaino icon di dimensioni ridotte per il mercato asiatico, che crediamo verrà apprezzato molto anche in Italia e nel resto del mondo.

  • Da cosa nasce il vostro interesse verso la sostenibilità?

La nostra è una missione: ispirare il cambiamento nelle persone aumentando la consapevolezza di ciò che siamo, e quindi ciò che compriamo e che utilizziamo. Siamo millennial, e la sostenibilità è uno stile di vita più che un interesse ricercato. Alla base della missione c’è la volontà di risolvere i problemi causati dalle generazioni precedenti, trasformando rifiuti difficili da smaltire in oggetti funzionali dal design iconico, prodotto in maniera eticamente rispettosa dell’essere umano. Siamo fortemente motivati a migliorare la nostra esistenza su questo pianeta, per noi stessi e per le generazioni future.

  • Per quale Buyer Personas è stata pensata Back to Moon?

 Lo zaino Back to Moon è pensato specialmente per i giovani che vogliono vivere in un mondo migliore e sono disposti a mettersi in gioco per mettere in moto il cambiamento, ma anche per tutti coloro che hanno bisogno di uno zaino di qualità.

back to moon, zaino rigenerato

https://www.backtomoon.it/pages/ecososteniblita

More from Debora Vecchio

SOSTENIBILITà ED INNOVAZIONE: WSM WHITE

In occasione della Milano Fashion Week Men’s Collection, WHITE torna con il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *