Spaghetti Mag racconta il volto di Edoardo Purgatori

Conosciuto come Edoardo Hendrik. Mamma tedesca. Attrice e storica dell’arte. Papà italiano. Sceneggiatore e giornalista. L’arte ed il teatro sono, quindi, un affare di famiglia. Edoardo scopre e vive un’arte che fa sua attraverso film, cortometraggi, teatro, doppiaggio e televisione in cui il volto riconoscibile ed intuitivo diventa il suo tratto distintivo.

Dalla formazione presso gli Actors Studio di New York, al cast del geniale To Rome with Love scritto e diretto da Woody Allen, passando per il teatro in lingua inglese con The Shape of Things, ma strizzando l’occhio al piccolo schermo ed al mondo del doppiaggio.

E nella cornice della 78ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia diviene il volto, insieme ad altre personalità di spicco del jet set internazionale, di un progetto di brand activism in collaborazione con Diversity per promuovere la cultura dell’inclusione.

Il format è frutto della decennale partnership tra Moët & Chandon, la storica Maison di Champagne e la Biennale Cinema, e prende il nome di Toast for a Cause , per cui gli ospiti brindano a sostegno di una associazione benefica e per ogni brindisi raccolto, Moët & Chandon fa una donazione in loro nome.

photographer/ gianluigidinapoli.com/@gianluigidinapoli

Written By
More from A g

L’America che incontra l’Italia: Rosabell Laurenti Sellers

Nata a Santa Monica da mamma americana e da papà italiano, debutta...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *