Skip to main content

Con all’attivo centinaia di partecipazioni sui set hollywoodiani, Ignacia Soto-Aguilar è una delle make-up artist ed esperte di skin-care più richieste dal settore. Tra i vari, le sue mani magiche hanno truccato i volti dei protagonisti di “Hunger Games”, “Sacrifice”, “Scream” e numerosi altri.

In esclusiva, Ignacia ci racconti i segreti della skin-care che tutte dovremmo conoscere. La sua personale routine:

Una routine di skin-care dovrebbe variare dalla mattina alla sera. Al mattino è importante concentrarsi sul risveglio della pelle e sulla sua protezione dall’inquinamento e dai danni del sole. Prima di andare a dormire dobbiamo invece applicare più principi attivi poiché durante la notte la pelle si rigenera. Io comincio la giornata con il siero detergente Shani Darden. Poi spruzzo l’Aqua Mist Toner di Amarte che dona alla pelle una immediata sensazione di idratazione e luminosità. Proseguo con siero e crema Dewy di Tatcha: il siero è ricco di acido ialuronico e viene rapidamente assorbito, mentre la crema contribuisce a rendere la pelle morbida. Dopodiché applico Ultra Veil 50 SPF di Amarte. Alla sera rimuovo il trucco con un panno Koh Gen Do, quindi lavo la pelle con il siero detergente di Shani Darden. Poi spruzzo Sunday Riley‘s Pink Drink che è ricco di peptidi antietà che idratano fino alla fine della giornata. Concludo con una crema al retinolo SkinCeuticals. Trovo che il retinolo sia un must per noi che vogliamo invecchiare come Paul Rudd!

Photos taken from shanidarden.com

E a proposito di anti-age, secondo lei qual è l’età giusta per iniziare ad attenzionarsi alla skin care?

Come dico sempre, non è mai troppo presto per la skin-care! Già intorno ai 12 anni bisognerebbe introdurre un detergente, un idratante e la protezione solare. Poi, con l’arrivo della pubertà, si può iniziare a pensare a prodotti che rispondano a determinate necessità. A partire dai 20 bisogna aumentare l’idratazione e incorporare ingredienti con antiossidanti e acido ialuronico per mantenere elevata la produzione di collagene. É verso i 30 che consiglio di aggiungere il retinolo alla propria routine per combattere l’invecchiamento della pelle». É importante anche affidarsi a professionisti per effettuare trattamenti come la radio frequenza: «la radiofrequenza rassoda la pelle e la rinnova, mentre la microcorrente allena i muscoli facciali. Entrambi, combinati con un massaggio facciale profondo sono i trattamenti più efficaci quando si vogliono vedere risultati effettivi all’istante.

Ma come si possono scegliere i prodotti giusti per la nostra skin-care considerata la miriade di varietà disponibili in commercio?

Anche per me che sono una professionista non è facile. Il fattore determinante è la nostra tipologia di pelle. Per le pelli oliose sono necessari prodotti con alfaidrossiacidi (glicolico e salcilico) e acido ialuronico. Questa combinazione permette di combattere il sebo e mantenere la pelle idratata. Per le persone con pelle secca è importante esfoliare e rimuovere gli strati di pelle morta prima di reidratarla. Chi ha una tipologia di pelle oliosa dovrebbe cercare prodotti con acido ialuronico, burro, acido lattico e olio di semi. Per le pelli sensibili consiglio di iniziare con un regime da banco. I prodotti contenenti farina d’avena e altri agenti calmanti naturali sono un ottimo inizio prima di sperimentare con altri ingredienti.

Un prodotto immancabile?

Ovviamente una buona protezione solare.

Per quanto riguarda le novità nel mondo della skincare…

Penso che ci stiamo allontanando da cose come i peeling acidi e ci stiamo muovendo verso ingredienti che rafforzano la pelle e la sua barriera. Le persone stanno iniziando a diventare più consapevoli e ad abbracciare la filosofia del “less is more”. Mantenere la nostra pelle idratata e proteggerla dai fattori ambientali è ciò di cui abbiamo davvero bisogno. Mi piace anche il fatto che i consumatori ora abbiano accesso a dispositivi per il trattamento della pelle a prezzi convenienti e nella comodità della propria casa. La conoscenza e l’accesso a soluzioni efficaci sono le tendenze vincenti.

Anna Quirino

Anna Quirino

Nata a Bari, vive a Milano. Laureata in Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo, ha vissuto diverse esperienze all'estero tra Regno Unito, Francia e Cina. Collabora con svariate testate tra cui Spaghettimag, Lampoon Magazine, French Fries Magazine ed è copywriter per aziende beauty. Ama la moda in tutte le sue sfaccettature, soprattutto quelle più anticonformiste.