L’innocenza di una sensualità casuale

L’Autunno Inverno 2021/2022 di Alessandro Dell’Acqua parla di desiderio, non solo quello dei ragazzi e delle ragazze che vogliono stare fuori fino all’alba, ma soprattutto di desiderio “carnale”.

Ispirandosi alle Polaroid di Carlo Mollino, le cui protagoniste sono vestite, o meglio svestite, di tulle e pizzi, i look sulla passerella di N21 mostrano una donna elegantemente e casualmente sensuale.

Dagli abiti in chiffon traspare la lingerie in pizzo nero, mentre maxi maglioni in mohair, grazie allo styling, lasciano alla vista quella nude e body in lana prendono il posto delle bluse.

Maglieria oversize e lingerie, apparentemente contrastanti, sono voci di un tipo di sensualità innocente e casuale, raffinata ed impeccabile.

All’audacia della stampa animalier si contrappone l’eleganza dei cristalli che bordano gli spacchi laterali delle gonna a matita, signature del designer, e i colletti di abitini bon ton. Alla femminilità del pizzo  delle gonne a telo si contrappone la stampa check, a sottolineare quel legame tra punk e chic che Dell’Acqua ha consolidato da tempo
Contrasti quindi, solo apparenti, come quello tra femminile e maschile che si annulla in una collezione co-ed dove i capispalla possono essere indossati indifferentemente da uomo o donna e gli uomini indossano polo in pizzo.
Le frange, dettaglio ricorrente, sono protagoniste di gonne che mostrano gli slip, ma anche finiture di montoni, mini abiti e accessori.

Una collezione che dà la possibilità di rappresentarsi in modo diretto e di mostrarsi, senza giri di parole, come si vuole essere.
Mostrarsi però a bassa voce, come la sensualità di N21, quella borghese ed italiana di chi accompagna la voglia di farsi notare con il pudore, mai urlata, sempre sussurrata all’orecchio.

More from Ester Palazzo

La piccola storia

Alexander McQueen arricchisce la sua collezione Story introducendo una nuova borsa: The...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *