Conte d’Été, la collezione SS22 di Gilberto Calzolari

Gilberto Calzolari, brand made in italy dall’animo green, preserva il suo Dna glamour ed elegante in questa collezione vibrante e frizzantemente estiva.

Confluiscono al suo interno, rendendola fresca e naif, sensuale e sofisticata, ma anche contemporanea e urbana, tre ispirazioni diverse: la prima è legata al ricordo di un’infanzia felice, al mare, in compagnia di sua madre che indossa, allora come adesso, abiti dai colori vivaci e dalle stampe floreali e giocose. L’altra reference è la brezza estiva della Costa Azzurra degli anni ‘60: gli anni di icone come Brigitte Bardot, di registi come Roger Vadi e di stilisti all’avanguardia come Pierre Cardin. Da qui, l’origine del nome per la collezione: “Conte d’été”, racconto d’estate, altra citazione cinematografica (Éric Rohmer) all’insegna del ricordo delicato e nostalgico.

Infine, Gilberto illustra qual è la sua terza fonte di ispirazione, quella che è intrinsecamente connessa al Dna del brand: “la mia crescita professionale è profondamente radicata nell’humus milanese, dominata dall’archetipo di una donna sofisticata e aristocratica, ma anche attenta e seguace delle più svariate tendenze culturali internazionali”.

Le spiagge di Okinawa e più in generale il Giappone esplodono nelle sue creazioni attraverso degli origami in tessuto a forma di girandola che, applicati sugli abiti o cuciti a mano tra loro per diventare una gonna, un top e un abito, incarnano il leitmotiv della collezione. L’Oriente è una costante del brand, rivelata fin dal logo di foglie di ginkgo intrecciate.

La collezione si destreggia in un sofisticato equilibrio tra opposti: camicie da bowling a righe o in shantung verde fluorescente, adattabili perfettamente anche ad una fisicità maschile, coesistono con gonne multipieghe e spacco profondo, alternandosi a delicati top in origami in lurex e bermuda sportivi.

Abiti, shorts e gonne emanano vintage vibes attraverso le loro forme pulite e dai decisi volumi, come il cappottino bon ton anni ‘60 in lino nella stampa floreale, il bikini giallo in stile pin-up, l’abito a trapezio in viscosa verde con maniche volant.

E’ una collezione senza orpelli, facile da indossare in vacanza ma anche se si decide di trascorrere l’estate in città.

Emana allegria attraverso un registro di colori concepito da accostamenti cromatici audaci: dal verde fluo al verde pino, dall’arancione al turchese, dal rosa pastello al viola.

Gilberto Calzolari sprigiona attraverso la sua creatività una ritrovata consapevolezza femminile, ribellandosi alle rappresentazioni convenzionali della donna: i suoi abiti si adattano alle diverse fisicità del corpo, senza esclusione alcuna.

More from Arianna Chirico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *